News AEFI

VERONA CAPITALE MONDIALE DEL TRASPORTO PUBBLICO NELLE CITTA’ MEDIE E PICCOLE

 

Sottoscritto oggi pomeriggio, a palazzo Barbieri, sede
del Comune, l’accordo tra Uitp, Asstra e Veronafiere per realizzare,
all’interno di Bus&Bus Business, un forum permanente di studio sulla
mobilità nei centri urbani ed extraurbani al di sotto dei 300mila abitanti.
Verona si alternerà a Parigi, sede permanente delle aree metropolitane.
Previsti 400 delegati internazionali.

 

Uitp, Unione internazionale del trasporto pubblico, Asstra, Associazione
italiana delle aziende del trasporto pubblico locale, e Veronafiere hanno
firmato oggi pomeriggio a Verona il protocollo d’intesa per la realizzazione di
un «Forum permanente di studio sulla mobilità nelle città medio-piccole e nelle
aree extraurbane».

Il Forum, che avrà cadenza
biennale e sarà un momento di approfondimento e confronto delle problematiche
del trasporto pubblico, si svolgerà in occasione di Bus&Bus Business, il
salone specializzato organizzato da Veronafiere (in calendario dal 18 al 21
novembre 2009), e diventerà un appuntamento permanente. Il Forum veronese si
alternerà con il Forum sulle aree metropolitane, che si svolge negli anni pari,
e per il quale Uitp ha scelto come sede Parigi.

Il protocollo è stato
sottoscritto da Roberto Cavalieri, presidente di Uitp, Marcello
Panettoni
, presidente di Asstra, e Luigi Castelletti, presidente di
Veronafiere, in una cerimonia svoltasi oggi pomeriggio a palazzo Barbieri, sede
del comune, alla presenza del sindaco di Verona Flavio Tosi.

L’iniziativa, che coinvolgerà, in
questa prima edizione, oltre 400 delegati provenienti da tutto il mondo,
studierà le specifiche esigenze del trasporto pubblico nelle città medio
piccole, con una particolare attenzione ai mezzi, anche innovativi, impiegati
nel servizio urbano ed extraurbano ed analizzerà le possibilità di sviluppo a
supporto del turismo locale attraverso, ad esempio, il trasporto lacustre e
fluviale e l’utilizzo delle linee ferroviarie secondarie.

Al Forum si daranno appuntamento
esperti e studiosi dei trasporti e della mobilità, amministratori pubblici,
oltre a costruttori e produttori del settore.

«Verona, grazie alla sua
dimensione di città a forte vocazione turistica, in un’area fortemente
urbanizzata e dinamica, diventa il simbolo delle città medio–piccole europee in
alternanza a Parigi, sede scelta da UITP per il forum sulle aree metropolitane»
commenta il Sindaco Flavio Tosi «Un’iniziativa
che  valorizza ulteriormente la posizione
strategica di Verona come punto di interscambio fra molteplici Paesi, oltre che
lo snodo più importante d’Italia quale incrocio strategico dei corridoi 1 e 5,
autentico punto cardine per l’espansione dei traffici nell’intero continente.
Un ringraziamento alla Fiera, che dimostra ancora una volta di essere ai primi
posti in Europa, oltre che nei settori dell’agroalimentare, dell’edilizia e
delle costruzioni, anche dei trasporti e della logistica».

«L’intesa rappresenta un motivo
di grande soddisfazione», ha osservato Castelletti, «che consolida il
ruolo di Bus&Bus Business quale manifestazione di riferimento a livello
internazionale nel campo del trasporto pubblico, valorizzando allo stesso tempo
l’importanza di Verona come punto di riferimento strategico per la logistica, la
mobilità e la sicurezza stradale. Dobbiamo ringraziare anche Uitp e Asstra per
l’attenzione dimostrata nei confronti della rassegna e della città, scelta per
le sue caratteristiche di snodo fondamentale nell’ambito dei trasporti».

L’esigenza di una mobilità
funzionale e moderna è molto forte nelle città di dimensioni medio-piccole e
non è più un problema limitato alle grandi aree metropolitane.  Moltissime amministrazioni pubbliche in tutta
Europa scelgono autobus sempre più ecologici e adottano sistemi di trasporto
collettivo a trazione elettrica, filobus ma anche tram di nuova generazione e
metropolitane leggere o su gomma.

Secondo le rilevazioni di Asstra,
sono oltre un miliardo i passeggeri che ogni anno utilizzano i mezzi pubblici
nelle città con meno di 300mila abitanti in Italia e le aziende di trasporto
percorrono con i loro mezzi – oltre 17mila – ben 639 milioni di chilometri
l’anno. Gli addetti del settore, sempre relativi ai centri urbani medio
piccoli, sono quasi 30mila e il valore totale della produzione supera i 2,5
miliardi di euro l’anno.

«Essere riusciti», ha
affermato
Panettoni, «come associazione nazionale, a portare a Verona,
esempio eccellente della dimensione urbana italiana, ed in particolare nella
sua Fiera, altro esempio di eccellenza per l’industria ed il business, un
partner internazionale come l’UITP,  che ha deciso di  puntare
sull’Italia per lanciare questo nuovo Forum internazionale dedicato al sistema
trasporti all’interno di territori che ricomprendono aree urbane di piccole e
medie dimensioni, è motivo di grande soddisfazione per noi. Siamo certi che il
percorso di collaborazione avviato oggi porterà grandi risultati per tutti».

«Tutti
noi», ha commentato Cavalieri, «conosciamo bene Verona, la sua
accessibilità, le sue infrastrutture e le sue attività turistiche. Per
rafforzare tale immagine Uitp e Asstra svilupperanno un programma di marketing
e promozione a pieno supporto, coinvolgendo i nostri rispettivi network».
«Uitp», ha aggiunto, «raggiunge più di 3mila membri di tutto il mondo tra
autorità, operatori, decision maker e politici, istituti scientifici e tutto il
settore dell’industria e dei servizi. Inoltre anche tutte le modalità del
trasporto, dal metro ai bus, ai servizi regionali e al trasporto via acqua».

Il settore, dunque, strategico per dimensioni e per il ruolo che riveste
in termini di mobilità sull’intero territorio, potrà per la prima volta contare
su appuntamento di approfondimento specifico dei temi in gioco con seminari e
convegni di elevato contenuto tecnico e scientifico.

 

Newsletter

ultimi tweet