News AEFI

THE ITALIAN STONE THEATRE – TIME IN STONE MARMOMAC PROMUOVE SPERIMENTAZIONE E INNOVAZIONE PER CELEBRARE IL RITORNO DELLA MANIFESTAZIONE IN PRESENZA

Verona, 29 settembre-2 ottobre 2021 – Design, architettura e cultura della pietra hanno sempre caratterizzato le edizioni di Marmomac, la principale fiera internazionale del settore litico in programma dal 29 settembre al 2 ottobre a Verona.
L’edizione 2021 si rinnova nei contenuti e nel format per rispondere alla necessità di tornare a fare business in presenza, garantendo la massima sicurezza in termini di prevenzione anti-Covid grazie all’adozione da
parte di Veronafiere del protocollo Safetybusiness.
Nel programma della manifestazione, innovazione e sperimentazione trovano particolare rilievo grazie al progetto ormai pluriennale The Italian Stone Theatre, dove la pietra naturale incontra la tecnologia dando forma a opere e installazioni inedite realizzate da architetti, designer e artisti in collaborazione con le aziende di settore.
Prima tra le novità dell’edizione 2021 è l’evoluzione della Hall 1 in The Italian Stone Theatre – Time in Stone, con un originale allestimento – curato da Raffaello Galiotto e Vincenzo Pavan – e dislocato nei padiglioni 11
e 12 della fiera.
Filo conduttore è il tempo, come riflessione sul valore simbolico e intrinseco di questo elemento: ciò che maggiormente distingue la pietra naturale dai prodotti artificiali, infatti, è proprio il tempo, componente
immateriale trattenuta all’interno del corpo litico da un legame indissolubile. Nelle stratificazioni della materia e nelle infinite varietà di rocce, testimoni dei processi evolutivi della natura del nostro pianeta,
possiamo riconoscere il passaggio del tempo.
La pietra è in grado di raccontarci il nostro mondo dalle epoche più remote in cui si è formata a quelle più recenti dell’uomo che l’ha lavorata lasciando il segno del proprio ingegno.
Dalle prime punte di selce alla scrittura incisa, alla scultura e all’architettura, attraverso la mano dell’artigiano e l’opera delle attuali “macchine virtuose”, il corpo della pietra continua a essere rivelato nella sua sostanza.
Raccontare la pietra attraverso il tempo è un modo per ritornare all’autenticità, alla verità inimitabile di cui oggi l’uomo, sempre più catturato dall’apparenza, necessita per riscoprire nuovi territori di creatività.
Le mostre presentate all’interno di The Italian Stone Theatre – Time in Stone sono divise in aree tematiche, quali design e architettura, arte e sperimentazione universitaria, e coinvolgono anche importanti brand
dell’arredo.
In dettaglio, questi i titoli delle mostre:
In Our Time (curata da Raffaello Galiotto e Vincenzo Pavan): Contemporaneità e spirito del tempo nel design
litico dei prodotti di arredo.
Percorsi d’Arte (curata da Raffaello Galiotto): Le macchine di lavorazione della pietra come fonte di ispirazione artistica.
Brand & Stone 3.0 (concept di Danilo di Michele, curata da Giorgio Canale): la pietra naturale nelle produzioni di oggetti e complementi da inserire nelle collezioni di grandi marchi internazionali del design.
Tavoli d’Autore (curata da ADI VTAA): La pietra come testimone del tempo in una collezione eterogenea di tavoli ideati per la ristorazione.
Young Stone Project (curata da Raffaello Galiotto e Vincenzo Pavan): Sperimentazioni litiche nelle università.
La proposta di Marmomac si arricchisce di progetti sperimentali destinati alle tecnologie e all’innovazione, mentre lo spazio espositivo si evolve e si trasforma per accogliere il visitatore in un percorso esplorativo in
grado di rispondere tanto alle esigenze dell’architetto e del designer, quanto a quelle del tecnico e del
distributore.

Newsletter

ultimi tweet