News AEFI

“ORGANIZZARE LA PRESENZA FIERISTICA IN TEMPO DI COVID-19” I CORSI ONLINE DI AEFI PER UNA RIPARTENZA “SICURA” E DI SUCCESSO

Si è concluso il nuovo ciclo di corsi online organizzato da AEFI-Associazione Esposizioni e Fiere Italiane, specificatamente pensato per le imprese partecipanti alle manifestazioni fieristiche e aperto anche a operatori e professionisti del settore fieristico non associati.

L’attività formativa dell’Associazione ha previsto una serie di appuntamenti per offrire tutte le informazioni, e gli aggiornamenti, anche normativi, e gli strumenti necessari per la gestione e l’organizzazione della ripartenza delle manifestazioni, con quartieri e spazi espositivi in linea con le misure di sicurezza anti-Covid.

Quattro i corsi – mercoledì 8, venerdì 10, mercoledì 15 e venerdì 17 luglio – per approfondire le tematiche inerenti Logistica e sicurezza; Progettazione degli allestimenti; Comunicare la fiera e comunicare in fiera; Digital Marketing.

Il primo appuntamento dell’8 luglio, grazie al contributo di Nazario Pedini, coordinatore della Commissione Tecnica, e di Giovanni Barbato, coordinatore della Commissione Giuridica di AEFI, ha preso in esame gli aspetti della logistica in materia di salute e sicurezza rispetto all’emergenza pandemica Covid-19: un’attenta analisi della normativa, degli impatti sull’attività fieristica e le indicazioni su come organizzare e gestire le manifestazioni in sicurezza grazie alle linee guida contenute nel protocollo elaborato da AEFI. L’articolato documento predisposto dal pool di professionisti di AEFI – che oltre ad avere competenze giuridiche e in materia di salute e sicurezza, conoscono perfettamente il settore e tutti i processi organizzativi – tiene in considerazione tutti gli elementi strutturali che connotano il settore e ottemperano alla normativa nazionale in tema di emergenza pandemica Covid-19. Il Protocollo prevede provvedimenti di natura igienico-sanitaria e comportamentale e contiene misure che seguono la logica della precauzione ed attuano le prescrizioni del legislatore e le indicazioni dell’Autorità sanitaria: dal distanziamento sociale, all’informazione e al corretto utilizzo dei DPI, dalle procedure di controllo sanitario agli ingressi, alla corretta pulizia e sanificazione della sede in cui si svolge la manifestazione, prima durante e al termine di ogni evento, fino al piano di emergenza sanitaria Covid19 che prevede anche la predisposizione di adeguati locali ed il presidio medico presente in fiera.

Venerdì 10 luglio, la sessione destinata a “Progettazione degli allestimenti” con focus su come declinare il concept e creare uno stand funzionale e di impatto, rispettando le normative anti Covid-19 ha visto l’intervento di Alberto Maria Prina, protagonista del mondo del design e docente di “allestimenti” al Politecnico di Milano, all’Accademia di Brera – dove ha tenuto anche il corso di Urban Design – e all’Università IULM dove insegna al corso di Design Management. Nazario Pedini per AEFI e Marco Fogarolo per ASAL/Assoallestimenti hanno illustrato le implicazioni pratiche per gli stand aziendali.

I corsi “Comunicare la fiera e comunicare in fiera”, giovedì 16 luglio hanno visto la partecipazione di Riccardo Facci – titolare dell’agenzia creativa Facci & Pollini che negli ultimi anni ha realizzato alcuni progetti di comunicazione per AEFI – che ha sottolineato la necessità di coerenza tra il bisogno cui risponde il prodotto e la promessa di soddisfarlo, valori espressi anche dal contributo del professor Giulio Sapelli che ha invitato
all’azione e alla speranza.

Infine venerdì 17 luglio, Emanuela Berna, consulente di strategia di comunicazione digitale, ha sintetizzato il percorso formativo di AEFI in relazione all’utilizzo degli strumenti per migliorare l’esperienza dei clienti espositori prima e dopo la manifestazione.

Il corso è stato arricchito dalla testimonianza di Roberto Bonzi e Barbara Del Bene che hanno raccontato come nel tempo sono riusciti a sperimentare gli strumenti e le tecniche apprese durante i percorsi di formazione AEFI.

Concludendo i lavori, Loredana Sarti, Segretario generale di AEFI, ha sottolineato la necessità di avere presto tutti gli strumenti per portare la creatività e il lavoro italiano nel mondo perché, come è evidenziato nel libro del professor Giulio Sapelli “Pandemia e Resurrezione”, “è il lavoro lo strumento principe per portare EQUITÀ SOCIALE, BENESSERE, SICUREZZA, GIUSTIZIA”. E in questo senso, proprio per lo sviluppo dell’occupazione, le Fiere possono fare molto.

AEFI-Associazione Esposizioni e Fiere Italiane, associazione privata senza scopo di lucro nasce nel 1983 con l’obiettivo di generare sinergie tra i più importanti quartieri fieristici italiani. Oggi conta 40 quartieri fieristici Associati, che organizzano oltre 1.000 manifestazioni all’anno su una superficie espositiva totale di 4,2 milioni di metri quadrati. Nei quartieri fieristici associati AEFI si svolge la quasi totalità delle manifestazioni fieristiche internazionali e nazionali che hanno luogo annualmente in Italia.
È interlocutore privilegiato per gli operatori e le istituzioni e svolge un ruolo di sostegno per gli associati attraverso lo sviluppo di attività e programmi nell’ambito della formazione, del marketing, della promozione e della ricerca, oltre all’erogazione di servizi per le fiere attraverso l’attività delle proprie Commissioni: Tecnica di Quartiere, Giuridico-Amministrativa, Internazionalizzazione e Fiere in Rete.
Sul fronte dell’internazionalizzazione, AEFI supporta gli associati grazie ad accordi con mercati strategici. Ad oggi sono state siglate partnership con Iran, Taiwan, Libano, India, Thailandia, Sud Africa e Polonia, con AmCham-American Chamber of Commerce in Italy, con CENTREX-International Exhibition Statistics Union e con EUPIC-EU Project Innovation Center. Un protocollo d’intesa è stato inoltre siglato con SACE e SIMEST.
AEFI ha promosso la costituzione di ISFCert, l’Istituto di Certificazione dei Dati Statistici Fieristici, che attraverso rigorose metodologie consente agli organizzatori italiani di presentare e riconoscere dati standardizzati, in nome della trasparenza e garanzia. AEFI rappresenta le fiere italiane in UFI-Unione delle Fiere Internazionali.

Newsletter

ultimi tweet