News AEFI

NUOVI FONDI REGIONALI A SOSTEGNO DELL’INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE MICRO PICCOLE E MEDIE IMPRESE TOSCANE LE FIERE TRA GLI STRUMENTI DI CRESCITA SUI MERCATI ESTERI

Lo scorso 9 dicembre è stato riaperto il Bando 2019 della Regione Toscana a favore dell’internazionalizzazione delle micro, piccole e medie imprese toscane, in attuazione del POR Fesr 2014-2020, il Programma Operativo Regionale del Fondo europeo per lo sviluppo regionale.

Il bando, approvato e pubblicato con decreto dirigenziale n. 12488 del 18 luglio 2019 (in continuità con il bando 2018 chiuso per esaurimento delle risorse), era stato temporaneamente sospeso per esaurimento risorse.

Con lo stanziamento di ulteriori 3.346.901,28 euro, la Regione Toscana intende continuare a sostenere lo sviluppo delle imprese toscane attraverso la concessione di contributi, in conto capitale o nella forma di voucher (limitatamente alle spese rivolte a fornitori nazionali), al fine di agevolare la realizzazione di progetti di investimento finalizzati alla loro internazionalizzazione in Paesi esterni all’Unione Europea.

Oltre che alle MPMI, il bando è rivolto anche a Reti di imprese, Consorzi/Reti-soggetto e liberi professionisti dei settori Manifatturiero, Servizi e Turistico.

Tra le linee di intervento previste rientra anche la partecipazione a fiere e saloni di rilevanza internazionale: l’entità del contributo per questa spesa è pari al 50% se si tratta di micro e piccole imprese – fino a un massimo di 30.000€ per le micro e 40.000€ per le piccole – e del 40%, fino a un massimo di 40.000€, per le medie imprese.

Ai fini del bando, sono considerate ammissibili le fiere internazionali che si svolgono in Italia, oltre agli eventi esteri il cui carattere internazionale è stabilito in base alla percentuale di visitatori e/o espositori esteri, che deve essere pari ad almeno il 15% del totale dei visitatori/espositori (per quanto riguarda le fiere europee è possibile consultare l’elenco al seguente link: http://www.aefi.it/Aefi/site/it/studi-sul-settore-fieristico/statistiche- euro-fair).

Le domande possono essere presentate online, tramite la piattaforma web di Sviluppo Toscana, fino ad esaurimento delle risorse disponibili.
Ogni lunedì, Sviluppo Toscana provvede a pubblicare sulla pagina http://www.sviluppo.toscana.it/internazionalizzazione_2018 il monitoraggio delle risorse disponibili sulla dotazione dell’intervento, nonché dei contributi netti concessi e dell’importo richiesto dalle domande in istruttoria, inoltre comunica alla Regione Toscana l’eventuale esaurimento delle risorse.

La versione integrale del bando, le procedure e la modulistica da allegare alla domanda sono disponibili al seguente link: http://www301.regione.toscana.it/bancadati/atti/Contenuto.xml?id=5237670&nomeFile=Decreto_n.20293_del_ 09-12-2019-Allegato-A

AEFI-Associazione Esposizioni e Fiere Italiane, associazione privata senza scopo di lucro nasce nel 1983 con l’obiettivo di generare sinergie tra i più importanti quartieri fieristici italiani. Oggi conta 36 quartieri fieristici Associati, che organizzano oltre 1.000 manifestazioni all’anno su una superficie espositiva totale di 4,2 milioni di metri quadrati. Nei quartieri fieristici associati AEFI si svolge la quasi totalità delle manifestazioni fieristiche internazionali e nazionali che hanno luogo annualmente in Italia.
È interlocutore privilegiato per gli operatori e le istituzioni e svolge un ruolo di sostegno per gli associati attraverso lo sviluppo di attività e programmi nell’ambito della formazione, del marketing, della promozione e della ricerca, oltre all’erogazione di servizi per le fiere attraverso l’attività delle proprie Commissioni: Tecnica di Quartiere, Giuridico-Amministrativa, Internazionalizzazione e Fiere in Rete. Sul fronte dell’internazionalizzazione, AEFI supporta gli associati grazie ad accordi con mercati strategici. Ad oggi sono state siglate partnership con Iran, Taiwan, Libano, India, Thailandia e Sud Africa, con AmCham-American Chamber of Commerce in Italy, con CENTREX-International Exhibition Statistics Union e con EUPIC-EU Project Innovation Center. Un protocollo d’intesa è stato inoltre siglato con SACE e SIMEST. AEFI ha promosso la costituzione di ISFCert, l’Istituto di Certificazione dei Dati Statistici Fieristici, che attraverso rigorose metodologie consente agli organizzatori italiani di presentare e riconoscere dati standardizzati, in nome della trasparenza e garanzia.
AEFI rappresenta le fiere italiane in UFI-Unione delle Fiere Internazionali.

Newsletter

ultimi tweet