News AEFI

LA PRESENZA AD AGRIMONT 2009 DELLA PROVINCIA DI BELLUNO

L’Amministrazione provinciale di Belluno sarà
protagonista ad
Agrimont, la 30.
mostra dell’agricoltura di montagna, in programma a Longarone Fiere (Belluno)
dal 20 al 22 e dal 27 al 29 marzo, con tre nuovi interessanti progetti che
coinvolgono l’agroalimentare bellunese. Nei due fine settimana di apertura
della rassegna grande protagonista sarà innanzitutto il gelato artigianale. In fiera i visitatori potranno infatti trovare
il gelato preparato con frutta e latte bellunesi grazie alla collaborazione tra
produttori di frutta, latterie e aziende artigiane del gelato, al fine di
proporre al consumatore un prodotto che sia espressione del territorio. Tra gli
obiettivi dell’iniziativa, che verranno approfonditi in occasione di una
conferenza stampa programmata in fiera per sabato 28 marzo (ore 15), vi è anche
quello di e
laborare un protocollo d’intesa fra le
aziende di produzione e le aziende artigiane aderenti al progetto che preveda i
reciproci impegni in termini di modalità di fornitura del prodotto, tempistica,
prezzo e altro ancora.

Di particolare interesse si annuncia
poi l’iniziativa delle “Fattorie
didattiche”
, dove verrà dato spazio alle dimostrazioni di produzione del
pane, di potatura degli alberi da frutto, di caseificazione del latte bovino e
caprino e la scoperta delle biodiversità animali con la presentazione da parte
dell’Associazione provinciale Allevatori delle razze avicole in via
d’estinzione. Sarà dunque un’occasione da non perdere per tutti coloro che
desiderano avvicinarsi alla campagna, ai valori della cultura contadina, alle
tradizioni rurali e alle produzioni tipiche del territorio conoscendo come
funziona un’impresa rurale e cosa significa fare agricoltura oggi. L’ultima, ma
non per questo meno importante iniziativa, è denominata “Adotta un orto”, e si propone di far conoscere al consumatore e
alle famiglie le aziende del territorio e i prodotti da esse realizzati. In
questo contesto si inquadra il progetto, al quale hanno aderito Coldiretti, CIA
– Confederazione Italiana Agricoltori, Associazione Consumatori e GAS – Gruppi
d’Acquisto solidale, che vedrà la presenza in fiera di diverse aziende
agricole, le quali forniranno ai visitatori tutte le informazioni sui prodotti
tipici della produzione ortofrutticola bellunese e i metodi di produzione e conservazione
.

La Provincia di Belluno, oltre
a queste importanti iniziative, organizza sabato 21 marzo (ore 10, Centro
Congressi),
in collaborazione con
l’Ordine Dottori Agronomi e Forestali di Belluno, anche il convegno sul tema: “Foreste – Acqua – Natura, quali servizi
ambientali nelle aree di montagna? Dalla logica della compensazione a quella
della retribuzione”
. Dopo il
saluto del presidente della Provincia, Sergio Reolon e del presidente dell’Ordine dei
Dottori Agronomi e Dottori Forestali di Belluno, Michele Cassol, interverranno Tommaso Dal Bosco, direttore generale
UNCEM, Laura Secco, Paola Gatto e Davide Pettenella del Dipartimento Territorio e Sistemi
Agro-Forestali dell’Università di Padova
e Silvano
Balocco,
economista ambientale.
Coordina i lavori il giornalista Maurizio Busatta.
L’incontro vuole portare all’attenzione gli studi eseguiti
dall’Università di Padova e l’esperienza dell’UNCEM in relazione al nuovo
concetto di multifunzionalità delle foreste e di remunerazione dei Servizi ambientali
ad esse connessi che rappresenta una soluzione di indubbia rilevanza a fronte
del sempre più esiguo reddito derivante dalla commercializzazione del legname
tradizionale. Questo ha portato all’avvio di vere e proprie forme di
trasformazione dei beni e servizi pubblici della foresta in prodotti vendibili
nella logica della relazione diretta fra produttore e consumatore. Le stesse
foreste possono infatti assumere un ruolo fondamentale come serbatoi di carbonio
disponibile per la cessione ad enti terzi, assicurando in questa maniera una
remunerazione diretta al proprietario boschivo.

 

Newsletter

ultimi tweet