News AEFI

IL CALENDARIO FIERISTICO NAZIONALE 2020: LE MANIFESTAZIONI ITALIANE LEVA PER LO SVILUPPO DEL PAESE

Le 197 fiere internazionali previste per il 2020 sono concentrate principalmente nei settori tessile-abbigliamento-moda (17%), sport-hobby-intrattenimento-arte (12%), food-bevande-ospitalità (10%), gioielli-orologi-accessori (7%), industria- tecnologia-meccanica (7%) e agricoltura-silvicoltura-zootecnia (7%).
Lombardia, Emilia Romagna e Veneto si confermano le regioni in cui le rassegne internazionali sono maggiormente localizzate.

La Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome ha approvato il Calendario Fieristico Nazionale 2020 che contiene i dati principali delle fiere a carattere internazionale e delle manifestazioni fieristiche di livello nazionale. A conferma dell’importanza della certificazione, una sezione specifica del Calendario è riservata alle manifestazioni internazionali già certificate da istituti e società riconosciuti da Accredia, tra cui ISFCert.

Il Calendario Fieristico Nazionale – realizzato dalla Commissione Attività Produttive della Conferenza delle Regioni e Province Autonome che sovraintende e coordina la raccolta dei dati delle diverse Regioni – è uno strumento utile per permettere alle aziende di pianificare la propria presenza e consentire ai potenziali visitatori una panoramica, settore per settore, degli eventi nazionali e internazionali che si svolgono nel nostro Paese.

Da un’analisi effettuata da AEFI dell’elenco delle manifestazioni 2020 – aggiornato al 31 luglio 2019 – si evidenzia che il prossimo anno saranno 197 quelle internazionali – di queste 77 sono certificate – e 212 quelle a carattere nazionale. A queste si aggiungono i numerosi eventi regionali.

Le 197 fiere internazionali previste per il 2020 sono concentrate principalmente nei settori tessile-abbigliamento-moda (17%), sport-hobby-intrattenimento-arte (12%), food-bevande-ospitalità (10%), gioielli-orologi-accessori (7%), industria- tecnologia-meccanica (7%) e agricoltura-silvicoltura-zootecnia (7%).
Lombardia, Emilia Romagna e Veneto si confermano le regioni in cui le rassegne internazionali sono maggiormente localizzate.

Manifestazioni italiane internazionali 2020 per Regione

Fonte: Elaborazioni AEFI su DATI di SETTORE, Coordinamento Interregionale Fiere – Calendario 2020, aggiornato al 31 luglio 2019

AEFI, con i suoi 36 quartieri fieristici associati, nei quali nel 2020 si svolgerà il 98% delle manifestazioni fieristiche internazionali – di cui il 50% organizzate direttamente – evidenzia ancora una volta l’importanza e la strategicità delle Fiere per l’economia del nostro Paese: 60 miliardi di euro è la stima del giro d’affari conclusi ogni anno durante le fiere.
Per continuare ad essere competitive e svolgere il proprio ruolo di sostegno alle imprese nella loro crescita e sviluppo sui mercati internazionali, le fiere dovrebbero continuare ad essere supportate dalle Istituzioni.

Confrontando l’andamento delle manifestazioni italiane internazionali in programma per il 2020 con quelle che si sono svolte nel 2018 – anno comparabile per la ciclicità della maggior parte degli eventi e analizzando i settori si evidenzia un netto aumento per Tessile-Abbigliamento-Moda (49 nel 2020 e 38 nel 2018); Food-Bevande-Ospitalità (30 nel 2020 e 21 nel 2018); Agricoltura-Silvicoltura-Zootecnia (20 nel 2020 e 14 nel 2018) e Bellezza-Cosmetica (15 nel 2020 e 6 nel 2018). Sostanzialmente invariati Sport-Hobby-Intrattenimento-Arte (34 nel 2020 e 36 nel 2018); Gioielli-Orologi-Accessori (22 nel 2020 e 21 nel 2018); Arredamento-Design d’interni (11 nel 2020 e 10 nel 2018).

Manifestazioni italiane internazionali 2020 per settori principali*

* Manifestazioni classificate in più settori vengono conteggiate in ognuno
Fonte: Elaborazioni AEFI su DATI di SETTORE, Coordinamento Interregionale fiere – Calendario 2020, aggiornato al 31 luglio 2019

AEFI-Associazione Esposizioni e Fiere Italiane, associazione privata senza scopo di lucro nasce nel 1983 con l’obiettivo di generare sinergie tra i più importanti quartieri fieristici italiani. AEFI si pone come interlocutore privilegiato per gli operatori e le istituzioni, e svolge un ruolo di sostegno per gli associati attraverso lo sviluppo di attività e programmi nell’ambito della formazione, del marketing, della promozione e della ricerca, oltre all’erogazione di servizi per le fiere attraverso l’attività delle proprie Commissioni: Tecnica di Quartiere, Giuridico-Amministrativa, Internazionalizzazione e Fiere in Rete. Sul fronte dell’internazionalizzazione, AEFI supporta gli associati grazie ad accordi con mercati strategici. Ad oggi sono state siglate partnership con Iran, Taiwan, Libano, India, Thailandia e Sud Africa, con AmCham-American Chamber of Commerce in Italy, con CENTREX-International Exhibition Statistics Union e con EUPIC-EU Project Innovation Center. Un protocollo d’intesa è stato inoltre siglato con SACE e SIMEST.
AEFI ha promosso la costituzione di ISFCert, l’Istituto di Certificazione dei Dati Statistici Fieristici, che attraverso rigorose metodologie consente agli organizzatori italiani di presentare e riconoscere dati standardizzati, in nome della trasparenza e garanzia.
AEFI rappresenta le fiere italiane in UFI-Unione delle Fiere Internazionali. Presieduta da Giovanni Laezza, AEFI conta 36 quartieri fieristici Associati, che organizzano oltre 1.000 manifestazioni all’anno su una superficie espositiva totale di 4,2 milioni di metri quadrati. Nei quartieri fieristici associati AEFI si svolge la quasi totalità delle manifestazioni fieristiche internazionali e nazionali che hanno luogo annualmente in Italia.

Newsletter

ultimi tweet