News AEFI

CREATTIVA FA CONOSCERE BERGAMO NEL MONDO

Creattiva si conferma la regina italiana delle fiere dedicate alle arti manuali. La 22a edizione protagonista alla Fiera di Bergamo dal 7 al 10 marzo 2019 ha riscosso l’ennesimo grande successo, grazie all’inconfondibile format che abbina ad una fornitissima parte espositiva un calendario di appuntamenti (oltre un migliaio tra corsi, laboratori, dimostrazioni, work shop) che fanno la differenza. In totale sono state 53.000 le appassionate (il 95% del pubblico è al femminile) giunte a Bergamo da tutta Italia con ogni mezzo. Ma il grande successo di pubblico non deve mettere in secondo piano l’importante dato economico della manifestazione. L’edizione primaverile 2019 dell’happening organizzato da Ente Fiera Promoberg ha portato infatti a Bergamo ben 260 imprese provenienti da 16 regioni e 8 paesi stranieri, in rappresentanza della migliore offerta della filiera produttiva e dei servizi legati alle arti manuali. Agli espositori si devono aggiungere le quattordici artiste designer di fama mondiale arrivate in città da mezza Europa e dagli Usa, che hanno animato la quarta edizione di Master Beads, evento nell’evento per tutte le appassionate di bigiotteria di alta qualità coordinato da Monica Vinci, creatrice del settore nota a livello internazionale, con la collaborazione della collega Jolanda Violante. Durante i quattro giorni di Creattiva, le artiste hanno illustrato in corsi specifici i segreti per realizzare gioielli unici. Master Beads si è conclusa domenica pomeriggio con “Gleam on me”, seguitissimo fashion show – organizzato in collaborazione con l’Istituto di Moda Luisa Scivales di Bergamo – che ha visto sfilare in passerella la moda e le creazioni delle artiste giunte da mezza Europa e dagli Stati Uniti: ANJA SCHLOTMAN, ANNA LINDELL, ANTJE HORNIG, D’AVERSI JOCELYNE, ERIKA SANDOR, EWA MACHNIK, FRAUKE GUGAT, GUZIK NADINE, JULIE ROMERO, LAURA ANDREWS, NATASCHA BIJL, OLGA VINNERE PETTERSSON, SI N NOLAN e TEREZA SOUKUPOVÁ. 

Tra gli stand le appassionate hanno trovato tutto il necessario per realizzare anche i lavori più complicati. Dal ricamo al patchwork, dai lavori d’ago alla bigiotteria, dalla cucina creativa alle lavorazioni con il feltro, passando per un ventaglio di proposte da passarci giornate intere, quali trompe l’oeil, stencil, stamping, soft glass, pittura, decorazione ceramica, candele, arredo country, saponi, giochi, miniature, bambole, didattica per l’infanzia, composizioni floreali e…… tanto altro ancora. La manifestazione ha anche il merito di riportare all’attenzione del grande pubblico, arti meravigliose che nei decenni scorsi hanno rischiato di finire nel dimenticatoio: è il caso del ricamo in genere e del tombolo, antica tecnica per la realizzazione di pizzi e merletti. Diverse le scuole, gli enti e le associazioni provenienti da molte regioni d’Italia che hanno messo a disposizione del pubblico i segreti e i migliori lavori dell’arte del ricamare. Citiamo la partecipazione del Gruppo di azione locale (Gal) Trasimeno Orvietano e Gal Valle Umbra e Sibillini, con il supporto di Regione Umbria. 

Fuori dalla Fiera, sempre molto gradite (e utilizzate) anche le navette gratuite targate Creattiva, che hanno collegato a/r la Fiera sia con lo scalo di Orio sia con la stazione FS di Bergamo.

 

 

 

“Creattiva, grazie ad un’attenta selezione delle imprese espositrici, mette in vetrina il meglio della filiera delle arti manuali – commenta Stefano Cristini, direttore di Ente Fiera Promoberg -. Nel contempo, presenta una miriade di appuntamenti collaterali che consentono al pubblico di imparare sempre cose nuove e di confrontarsi direttamente con gli operatori e le artiste dei vari settori. L’abbinamento tra l’alta qualità espositiva e il ricco calendario di eventi collaterali, unico nel suo genere, consolida la nostra manifestazione (che, ricordo, oltre ai due appuntamenti a Bergamo, viene esportata anche a Napoli) quale brand di riferimento per il settore a livello nazionale. Sottolineo poi il costante aumento d’interesse verso la manifestazione anche a livello internazionale – prosegue Cristini -, dovuto oltre alla bontà del format anche ad eventi quali Master Beads, che porta a Bergamo artiste considerate delle vere e proprie icone per centinaia di migliaia di appassionate del settore sparse in tutto il mondo. Il master dedicato alla bigiotteria d’eccellenza (in fiera sono state esposte creazioni che valgono, singolarmente, diverse migliaia di euro) e il pubblico di Creattiva, particolarmente attivo sui social, hanno consentito a Bergamo, grazie al web, di essere conosciuta a livello internazionale. I commenti molto positivi dei post (con foto) e le condivisioni sui vari social – conclude Cristini – rappresentano infatti uno spot straordinario (e gratuito) per la promozione di Bergamo e del nostro territorio anche nei vari continenti. Senza dimenticare le ricadute molto positive per la nostra città durante i giorni della manifestazione, dovute al soggiorno di almeno un centinaio di espositori e all’arrivo di diverse migliaia di persone da fuori provincia”. 

“Moltissime delle appassionate con le quali ho avuto il piacere di confrontarmi durante la manifestazione – sottolinea Carlo Conte, Project manager della manifestazione –, hanno sottolineato con piacere che, entrando a Creattiva, si sentono a casa.  C’è grande soddisfazione da parte loro nel trovare tra gli stand tutti i prodotti che stanno cercando e che spesso hanno difficoltà a reperire dove risiedono; ma hanno anche il piacere di sentirsi parte di una grande famiglia, potendo contare durante tutto l’anno sulla nostra organizzazione e sulla disponibilità degli espositori. Anche per questa edizione – conclude Conte – sono stati tantissimi i pullman organizzati autonomamente dai vari gruppi giunti da tutto il Nord e Centro Italia; così come non sono mancati i gruppi atterrati all’aeroporto di Orio”.

L’happening del “fai da te” al femminile è stato sostenuto dagli storici sponsor e partner: UBI Banca, Camera di Commercio di Bergamo, Credito Bergamasco Banco BPM.

 

Newsletter

ultimi tweet