News AEFI

CONTINUA IL LAVORO DELLA COMMISSIONE TECNICA DI AEFI PER QUARTIERI SEMPRE PIU’ EFFICIENTI E SOSTENIBILI

Si è riunita nei giorni scorsi presso la sede di Rimini di IEG-Italian Exhibition Group, la Commissione Tecnica di AEFI, coordinata da Nazario Pedini.
Diverse le tematiche affrontate durante l’incontro, da un dettagliato report sui software di messa in pianta, alle corrette procedure per l’allaccio di impianti elettrici agli stand, fino alla gestione dei rifiuti negli stand ed aggiornamenti sull’accordo AEFI-ASAL-INAIL in materia di sicurezza nei quartieri fieristici.

L’incontro si è aperto con l’indagine effettuata sui software di messa in pianta in uso tra i vari associati, per valutare il prodotto più idoneo alle necessità fieristiche. Il tema, articolato e di grande interesse, sarà approfondito in occasione di uno specifico meeting.
Una sessione è stata dedicata agli impianti elettrici e agli allacci negli stand. La Commissione ha presentato uno schema riassuntivo delle procedure necessarie e corrette da utilizzare. Il documento predisposto dalla Commissione rappresenta le linee guida per la redazione dei regolamenti di quartiere, per la parte relativa agli obblighi documentali necessari agli allacciamenti elettrici agli stand.

Particolare considerazione è stata riservata alla tematica dei rifiuti. In linea con la filosofia dell’Associazione, attenta alla sostenibilità, la Commissione Tecnica ha predisposto un documento di regole comuni e buone pratiche per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti nei quartieri fieristici, utile a tutti gli associati come linea guida per aggiornare i regolamenti dei quartieri: da una migliore gestione della raccolta differenziata, con l’obiettivo di incentivare il riuso della quantità più elevata possibile dei rifiuti, agli obblighi di espositori e allestitori di allontanare e smaltire i rifiuti prodotti in ogni fase della manifestazione (allestimento, svolgimento, disallestimento).

Nell’ambito dell’incontro il coordinatore della Commissione, Nazario Pedini, ha fornito un aggiornamento in merito all’accordo AEFI-CFI-INAIL-ASAL per la corretta elaborazione delle linee guida per la gestione della salute e sicurezza sul lavoro nelle manifestazioni fieristiche. I presenti concordano sulla necessità di completare il lavoro quanto prima, al fine di evitare che vengano emanate nuove norme per la regolamentazione dell’attività di allestimento nel settore fieristico. Si ricorda che la scadenza fissata da INAIL è la prossima primavera.

L’incontro si è concluso con un confronto sul prossimo meeting formativo della Commissione che, come ogni anno, sarà incentrato sulla visita a un quartiere virtuoso, utile a stimolare riflessioni sul ruolo dei servizi nelle fiere e su come poter ottimizzare i nostri quartieri. Per questo, per il 2020 viene definita la visita a EXPO Dubai 2020.


AEFI-Associazione Esposizioni e Fiere Italiane, associazione privata senza scopo di lucro nasce nel 1983 con l’obiettivo di generare sinergie tra i più importanti quartieri fieristici italiani. Oggi conta 36 quartieri fieristici Associati, che organizzano oltre 1.000 manifestazioni all’anno su una superficie espositiva totale di 4,2 milioni di metri quadrati. Nei quartieri fieristici associati AEFI si svolge la quasi totalità delle manifestazioni fieristiche internazionali e nazionali che hanno luogo annualmente in Italia.
E’ interlocutore privilegiato per gli operatori e le istituzioni e svolge un ruolo di sostegno per gli associati attraverso lo sviluppo di attività e programmi nell’ambito della formazione, del marketing, della promozione e della ricerca, oltre all’erogazione di servizi per le fiere attraverso l’attività delle proprie Commissioni: Tecnica di Quartiere, Giuridico-Amministrativa, Internazionalizzazione e Fiere in Rete. Sul fronte dell’internazionalizzazione, AEFI supporta gli associati grazie ad accordi con mercati strategici. Ad oggi sono state siglate partnership con Iran, Taiwan, Libano, India, Thailandia e Sud Africa, con AmCham-American Chamber of Commerce in Italy, con CENTREX-International Exhibition Statistics Union e con EUPIC-EU Project Innovation Center. Un protocollo d’intesa è stato inoltre siglato con SACE e SIMEST.
AEFI ha promosso la costituzione di ISFCert, l’Istituto di Certificazione dei Dati Statistici Fieristici, che attraverso rigorose metodologie consente agli organizzatori italiani di presentare e riconoscere dati standardizzati, in nome della trasparenza e garanzia.
AEFI rappresenta le fiere italiane in UFI-Unione delle Fiere Internazionali.

Newsletter

ultimi tweet