News AEFI

CASTELLI, CHIESE, PALAZZI E MUSEI: MASSA PRESENTA IL MEGLIO DELLA SUA OFFERTA TURISTICA TERRITORIALE

In occasione della “Water+Marble Experience” aperture serali straordinarie e nuove iniziative per promuovere la conoscenza delle bellezze artistiche e storiche di Massa. Il Vicesindaco Andrea Cella: “Tante le sinergie messe in campo a favore del turismo in città con la realizzazione di questo evento, che mi auguro sia solo il primo di una lunga serie”.

Water+Marble Experience” è il nuovo evento di promozione territoriale in programma dal 12 al 14 luglio voluto dal Comune di Massa in co-organizzazione con i Concessionari Agri Marmiferi di Massa – C.A.M. (di cui fanno parte le aziende: AG Marmi, Escavazione Calacatta Bondielli, Ezio Ronchieri, F.lli Giorgini, F.lli Mazzucchelli Marmi, Gabrielli Group, GMC, Ideat Marmi, Marmi Ducale, Narbor, Pellerano Marmi,  SEC, Turba Cava Romana), Evam-Fonteviva, Caldia, Fondazione Marmo, Podere Scurtarola, con la partecipazione di Internazionale Marmi e Macchine Carrara nel ruolo di partner organizzativo e della Provincia di Massa-Carrara in quello di partner istituzionale.

Sono molti i luoghi ricchi di arte e di storia a Massa che, grazie alle sinergie attuate dal Comune di Massa con gli altri attori del territorio, saranno protagonisti di “Water+Marble Experience” con mostre allestite per l’occasione, aperture straordinarie e occasioni di incontro in città, dove sarà interessante anche soltanto passeggiare per ammirare le numerose opere e installazioni artistiche posizionate nel centro storico.

Quanti si appassionano alla storia e all’arte potranno abbinare mare (o montagna) e visite culturali recandosi, per iniziare, a Palazzo Ducale in Piazza Aranci, aperto per l’occasione dalle ore 18:00 alle 23:00. Il Palazzo Ducale, noto anche come Palazzo Rosso, fu voluto da Alberico Cybo-Malaspina, che ne iniziò i lavori nel 1563, come sede della corte. Qui si potranno visitare le mostre   di arte contemporanea: “Superheros”, la personale di Domenico Pellegrino, e “Sospesi” la personale di Emanuele Giannelli. Al Chiostro del Museo Diocesano la mostra fotografica di Alessandro Zunino “Laos – All’ombra delle dighe”.

Il famoso Castello Malaspina, sede dei marchesi di Massa e successivamente dei Malaspina,  risalente all’alto medioevo, domina da un colle roccioso l’estesa area pianeggiante sottostante, con un’ampia visibilità su tutta la costa. Il Castello ospita fino al 22 luglio la Biennale di Arte Contemporanea di Massa e Montignoso. Sabato 13 luglio a partire dalle 13:00 fino alle 18:00 possibilità per i bambini di partecipare ad un laboratorio incentrato sulle iscrizioni che i carcerati hanno inciso sul marmo all’interno del castello (prenotazione obbligatoria, costo laboratorio € 5,00 a bambino, adulti € 3,50, info 0585816524, 3270755390 info@istitutovalorizzazionecastelli.it)

Domenica 14 dalle 19:30 “Aperitivo al Castello” un’ottima occasione per conoscere l’eno-gastronomia locale a base di vini e deliziose prelibatezze arricchite col famoso lardo di Colonnata (€ 11,50 incluso aperitivo, ingresso al castello e visita guidata con inizio alle ore 20:00)

In occasione della manifestazione, grazie al Touring Club Italiano e in particolare ai Volontari Touring per il Patrimonio Culturale, apertura straordinaria per la Chiesa di Santa Chiara, o del Carmine, per ammirare una mostra di sculture in marmo di Arte Sacra. La Chiesa fu fondata nel 1554 da Taddea Malaspina (figlia di Alberico Antonio II Malaspina) che qui venne sepolta. A navata unica, ospita al suo interno tre importanti altari in marmi policromi; l’altare maggiore, separato dalla navata tramite una balaustra in marmo bianco apuano, è finemente lavorato ed arricchito da un bel repertorio scultoreo, mentre su uno dei due altari minori, anch’esso in marmi  policromi, si conserva una pregevole pala del XV secolo raffigurante la Madonna del Carmine, tradizionalmente attribuita a Bernardino Luini.

Il Museo Diocesano, in Via Alberica 26, ha sede in uno dei palazzi più prestigiosi del centro storico della città di Massa. Nato nel 2003 per volere del vescovo Eugenio Binini, che dispose di destinare a scopi museali il piano nobile dell’antica residenza vescovile, presenta “Rinascimento Inedito_ La Lunigiana tra Quattrocento e Cinquecento” un progetto espositivo molto originale grazie all’illustrazione delle tecniche della croce quattrocentesca di Francesco Marti realizzate dagli allievi del liceo artistico Felice Palma di Massa. La rassegna mira inoltre alla riscoperta della cultura del territorio risalente al Quattrocento e al Cinquecento, concentrandosi in particolare su aspetti meno noti. Punta di diamante della mostra le epistole petrarchesche rinvenute presso l’archivio parrocchiale di Soliera Apuana, oltre all’analisi del prezioso inventario che permette di ricostruire il patrimonio librario dell’antica biblioteca del convento di San Francesco di Massa. 

Restando alla storia sarà imperdibile per gli appassionati di architettura la mostra “Architettura e Donne” appuntamento di speciale interesse per i progettisti, non solo per la mostra in sé, ma anche per la sede in cui è collocata, ovvero il RAM, Il Rifugio Antiaereo della Martana, fra i più notevoli resti della Linea Gotica, che durante la seconda guerra mondiale correva dal Tirreno all’Adriatico, oggi uno dei pochi bunker visitabili in Toscana. La mostra sulle donne in architettura, che presenterà anche una serie di incontri sulle professioni al femminile, è promossa dall’Ordine degli Architetti PPC di Massa Carrara, attraverso il Dipartimento Cultura e il Dipartimento Pari Opportunità, in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Massa

Non può mancare in questa carrellata di luoghi davvero particolari da scoprire sul territorio massese l’Orto Botanico delle Apuane “Pellegrini-Ansaldi” situato aPian della Fiobaun giardino alpino nel Parco Regionale delle Alpi Apuane. Istituito il 22 luglio 1966 ad opera di un gruppo di appassionati naturalisti, l’Orto Botanico venne inizialmente dedicato al medico e botanico Pietro Pellegrini (1867-1957) autore della “Flora della provincia di Apuania”. Nel 2016, in occasione del 50° anniversario della sua fondazione, l’Orto viene cointestato a Maria Ansaldi, botanica dell’Università di Pisa, già curatrice dell’Orto e profonda conoscitrice e amante delle Alpi Apuane. La gran parte delle più interessanti specie della flora apuana cresce spontaneamente nell’Orto Botanico “Pellegrino Ansaldi”. Come particolare nota di merito ricordiamo che nell’ottobre del 2003 è stato realizzato un percorso facilitato che rende possibile l’accesso di buona parte dell’Orto ad un grande numero di persone. Grazie a ciò un versante montano, che per sua natura presentava oggettive difficoltà nell’accesso, può essere visitato da gruppi scolastici con bambini portatori di handicap, da anziani e da persone non necessariamente confidenti con la montagna (info:

http://www.parcapuane.toscana.it/orto/index.asp)

Nelle parole di Andrea Cella, Vicesindaco di Massa con delega al turismo, la volontà di continuare a lavorare in questa direzione a beneficio della realizzazione di una “destinazione Massa” che possa acquisire sempre più importanza nel tempo: “Oltre alla nota possibilità di trascorrere una vacanza balneare, la nostra città e il territorio circostante hanno moltissimo da offrire in termini paesaggistici, storici, artistici e culturali, nel centro storico come nelle immediate vicinanze, come dimostrano le numerose iniziative e aperture straordinarie programmate per la tre giorni di Water+Marble Experience, quali le mostre che saranno ospitate all’interno di luoghi simbolo della città, quali fra gli altri il Castello Malaspina, piuttosto che Palazzo Ducale e il Rifugio Antiaereo della Martana, dando così l’opportunità di arricchirsi culturalmente e al contempo conoscere la bellezza e la storia di questi luoghi. Tutto questo è stato possibile grazie all’impegno e alle sinergie messe in campo dai molti soggetti coinvolti per la realizzazione di questo evento, che mi auguro sia solo il primo di una lunga serie”.

Programma e news su: http://waterandmarbleexperience.it/

Facebook e Instagram @watermarbleexperience 

———————-

Water+Marble Experience è un evento promosso e organizzato dal Comune di Massa.
Co-Organizzatori: C.A.M.(AG Marmi, Escavazione CalacattaBondielli, Ezio Ronchieri, F.lli Giorgini, F.lli Mazzucchelli Marmi, Gabrielli Group, GMC, Ideat Marmi, Marmi Ducale, Narbor, Pellerano Marmi, SEC, Turba Cava Romana); Evam-Fonteviva, Caldia, Fondazione Marmo, Podere Scurtarola.

Partner organizzativo: IMM Carrara SpAPartner Istituzionale: Provincia di Massa-Carrara

— 
Gabriella MontiUff. Comunicazione, Promozione e Marketing
Tel. Diretto 0585 -1812454
Cell. 348-2442997
———————————————————
IMM Carrara SpA
V.le G. Galilei 133
54033 Marina di Carrara (MS)
tel.  +39 0585 787963 –  
fax +39 0585 787602
email: g.monti@carrarafiere.it

Newsletter

ultimi tweet