News AEFI

AGRIEST – COGLIERE L’AGRICOLTURA DI DOMANI

 

Con 12 appuntamenti a calendario, l’agenda
convegni di Agriest 2009 non smentisce l’importanza della manifestazione
agricola anche dal punto di vista dell’aggiornamento e dell’approfondimento
delle tematiche più attuali del settore primario.  Dal 23
al 26 gennaio Udine Fiere
sarà quindi palcoscenico espositivo di primo
piano, ma anche momento privilegiato di condivisione delle innovazioni nel
comparto agricolo, per un’agricoltura che oggi è anche presidio ambientale,
tutela del territorio, qualità della vita e di tutto ciò che arriva sulle
nostre tavole.

Si rinnova il rapporto di collaborazione tra
Udine e Gorizia Fiere e la Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, in
particolare con la Direzione Centrale Risorse Agricole, Naturali, Forestali e Montagna,
con il convegno inaugurale del 23
gennaio
(inizio lavori 9.30 in sala Congressi) che affronta il tema della Ruralità.
Il titolo: “Senza Terra! I rischi di una
pianificazione territoriale poco ragionata per il futuro dello sviluppo rurale”
anticipa la riflessione a 360° che i diversi esperti affronteranno per
delineare una nuova idea di sviluppo rurale, inteso come sintesi di elementi
culturali, sociali, economici ed ambientali caratteristici del nostro
territorio, per sensibilizzare e responsabilizzare tutti coloro che a vario
titolo prendono parte al processo di pianificazione del territorio in virtù del
fatto che le scelte di oggi, spesso irreversibili, determinano di fatto il
modello di sviluppo di domani. Si rende quindi necessario condividere scenari,
modelli di sviluppo ed obbiettivi generali, dichiarando il ruolo che si
attribuisce alla ruralità, a tutte le forme di economia ad essa correlate, agli
aspetti ambientali,  sociali e culturali
che la definiscono per individuare puntualmente gli elementi che
caratterizzano, un mondo e un modo di vivere  ed operare perché possano rappresentare i punti saldi su cui disegnare
lo sviluppo futuro.

La giornata inaugurale di Agriest vedrà
impegnata anche l’Assoenologi F.V.G. (alle 14.00 in dala Convegni) per parlare
di enologia unita al marketing,
mentre il Dipartimento di Scienze Animali della Facoltà di Medicina Veterinaria
dell’Università di Udine e il Dipartimento dei Materiali  e delle Risorse Naturali  della Facoltà di Farmacia dell’Università di
Trieste affronteranno i temi legati agli aspetti
igienico sanitari della bovina da latte
(dalle 14.00 alle 16.00 nella sala
al 2° piano del Centro Congressi). L’ultimo convegno della prima giornata di
lavori sarà curato dall’Associazione Allevatori del Friuli Venezia Giulia sul “Progetto regionale per la suinicoltura friulana” (alle 16.00 in Sala Bianca).

Ad aprire la seconda giornata di appuntamenti
di Agriest (sabato 24 gennaio) sarà la Confederazione Italiana Agricoltori del
Friuli Venezia Giulia con un convegno in tema di politica agricola comunitaria e prospettive del’agricoltura dopo il
2013
(9.30 nella sala 2° piano Centro Congressi) e il secondo incontro dell’Associazione
Allevatori su “Prezzi, Costi e Quote:
andamento e prospettive del settore lattiero-caseario”
per parlare di costi
di produzione e prezzi del latte italiano nel contesto internazionale e della
situazione del nostro mercato lattiero-caseario e del possibile impatto
dell’abolizione delle quote latte nel marzo 2015  (10.00 in Sala Bianca).  Il mercato dei cereali sarà il tema della Coldiretti
Friuli Venezia Giulia affronterà il tema del mercato dei cereali (14.45 in sala
Bianca). Ultimo incontro della giornata  a cura di Confagricoltura (15.00 in sala
Convegni).

Immancabile l’appuntamento della domenica di
Agriest con il Consorzio Apicoltori della Provincia di Udine con il XXVI convegno Apistico Provinciale (9.00  in sala Congressi).

Lunedì
26 gennaio
(ultima giornata) vede di nuovo in campo la Direzione Centrale Risorse
Agricole  e Forestali della Regione
F.V.G. per affrontare il tema del P.S.R.
2007 – 2013
individuato come strumento irrinunciabile per fronteggiare la
crisi e rilanciare lo sviluppo del comparto, un incontro per offrire un
confronto aperto e costruttivo con gli operatori del settore durante il quale
interverranno
rappresentanti della Commissione Europea (Direzione Generale Agricoltura), del
Ministero delle Politiche Agricole,
Alimentari
e Forestali, nonché i funzionari regionali impegnati nell’implementazione del
Programma di Sviluppo Rurale
(9.30 in sala Convegni). I lavori proseguiranno con una tavola rotonda con gli Operatori del settore, coordinata
da Luca Bulfone, neo Direttore Centrale della Direzione Regionale, mentre le
conclusioni saranno affidate a Claudio Violino, Assessore alle Risorse
Agricole, Naturali e Forestali della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia
.

Gli ultimi due appuntamenti nel pomeriggio vedranno impegnate sia Condifesa
F.V.G.  che affronterà il tema della tutela del reddito delle imprese agricole
attraverso moderni sistemi assicurativi
(14.45  in sala Convegni) che la Facoltà di Agraria
dell’Università degli Studi di Udine per approfondire il tema dei progetti di ricerca finanziati dalla
Regione Friuli Venezia Giulia
(15.00 sala 2° piano Centro Congressi).

Newsletter

ultimi tweet