News AEFI

A RIMINI GRANDE SUCCESSO DEL SEMINARIO SULLA COMUNICAZIONE DIGITALE NEL SETTORE FIERISTICO

La comunicazione nell’era digitale come sfida e opportunità per il sistema fieristico italiano, per instaurare un dialogo efficace con espositori, prospect e visitatori e per raggiungere un pubblico sempre più vasto e “liquido”. Tanti gli spunti di riflessione emersi dagli interventi del seminario di aggiornamento annuale di Aefi “Comunicare e vendere il prodotto fieristico: verso la globalizzazione”, tenutosi il 17 e 18 luglio presso Rimini Fiera.
L’appuntamento di Rimini è un ulteriore approfondimento del percorso formativo sui fenomeni legati alle tecnologie digitali, iniziato nel 2012 a Riva del Garda e proseguito poi a Napoli lo scorso autunno.

Dopo i saluti introduttivi dei Vice Presidente di Aefi Giovanni Laezza e Lorenzo Cagnoni,  che hanno sottolineato l’importanza e le potenzialità offerte dalla tecnologia nel comunicare le manifestazioni fieristiche, Paul Woodward, Direttore generale di UFI, ha aperto il seminario offrendo un’interessante fotografia del settore fieristico di alcuni dei Paesi più importanti, per passare poi a una riflessione più approfondita sugli obiettivi principali attorno a cui ruota oggi il cambiamento dell’industria fieristica. In particolare, l’engagement dei partecipanti è  fondamentale per rinnovare l’attenzione del pubblico e deve puntare alla creazione di eventi sempre più mirati e personalizzati. Questa operazione non può prescindere da un rivoluzionamento degli spazi, del look and feel delle location e dalla trasformazione dei format, con contenuti più mirati e offrendo sempre nuove “esperienze” al pubblico.

Gli interventi di Raphaële Neveux, Direttore Relazioni Istituzionali e Centro Studi di Unimev, e di Maria José Uceda, Segretario generale di AFE, hanno completato il quadro dello scenario mondiale con un focus specifico sulla Francia e la Spagna, con numerosi dati inerenti al settore nei due Paesi.

Puntare su una comunicazione in linea con il proprio interlocutore, utilizzando strumenti come il video, la brochure multimediale e strategie nuove basate sul mondo social e web, creando contenuti nuovi e una relazione interattiva con il pubblico. Questi sono i punti chiave su cui Lorenzo Brufani, General Manager di Competence, e Laura La Posta,  responsabile dei Rapporti 24 del quotidiano economico-finanziario Il Sole 24 Ore, hanno  richiamato l’attenzione dei partecipanti spiegando come il dialogo con l’audience, in particolar modo per le fiere, che si rivolgono a un pubblico eterogeneo e ad attori differenti, deve essere oggi ancor più fluido e costante, raggiungendo i destinatari attraverso strategie digital e online marketing.

Trasformare una fiera in un brand, creando contenuti e una strategia di comunicazione che permettano di legare all’esperienza le emozioni che il pubblico porta con sé nel tempo, è il punto di svolta ripercorso da Riccardo Facci, Fondatore e Direttore Creativo di Facci & Pollini. L’intervento è partito da esempi di brand famosi a livello internazionale, il cui valore aggiunto è stato comunicato oltre il marchio stesso, generando idee diverse e, a volte, non convenzionali, che hanno permesso ai brand di rimanere impressi nell’immaginario collettivo. La presentazione si è inoltre concentrata su un esempio tratto proprio dal settore fieristico, offrendo un interessante case study.

Orientarsi nel mondo dei social network e creare una strategia di comunicazione digital efficace: sono questi i concetti chiave dello speech di Giorgio Soffiato, Amministratore Delegato di Marketing Arena, che ha focalizzato l’attenzione sull’importanza del timing. Fondamentale, infatti, è lavorare in modo mirato per tutto il periodo che precede l’evento, con attività coerenti e continuative che permettano di creare un bacino di interlocutori e consolidare così una forte presenza di futuri visitatori in fiera. I canali social possono essere uno strumento molto utile se gestiti nel modo giusto: pubblicare contenuti di valore, aggiornarli, interagire con gli utenti e analizzare in maniera critica e costante le performance.

Ulteriori approfondimenti sui fenomeni legati alle tecnologie digitali e su possibili soluzioni innovative e tailor made per comunicare con successo il proprio prodotto fieristico, sono stati affrontati da Luigi Chinese, co-fondatore e Amministratore delegato di Meetweb e da Michele Lavizzari, Direttore della divisione Business di Tiscali.
Stimolanti e innovativi per gli associati Aefi l’intervento motivazionale di Max Bindi, Senior Trainer di HRD Training Group, e le conclusioni affidate a Francesco Estrafallaces del Censis.

Newsletter

ultimi tweet