Aefi - Associazione esposizioni e fiere italiane

News

18.09.2018

AEFI SIGLA UNA PARTNERSHIP CON EUPIC PER PROMUOVERE LE FIERE ITALIANE IN CINA E PARTECIPA ALLA 13A EU-CHINA BUSINESS & TECHNOLOGY COOPERATION FAIR

redazione

Prosegue la politica di internazionalizzazione dell'Associazione Esposizioni e Fiere Italiane

AEFI-Associazione Esposizioni e Fiere Italiane parteciperà alla prossima edizione del EU-China Business & Technology Cooperation Fair, in programma dal 19 al 24 settembre a Chengdu, una delle città più popolose delle Cina, capoluogo dello Shichuan ed importante centro economico e commerciale.
Giunto alla tredicesima edizione, EU-China Business & Technology Cooperation Fair è un appuntamento fondamentale per il settore fieristico internazionale, un’occasione per approfondire il mercato cinese e rafforzare i rapporti economici tra gli Stati dell’Unione Europea e la Cina.
Quest’anno, un’evidenza particolare è stata riservata al comparto fieristico, in linea con gli obiettivi di sviluppo della città nel settore.
Da sempre focalizzata sul tema dell’internazionalizzazione, AEFI ha colto l’opportunità di essere presente alla manifestazione che riunirà oltre 1.500 partecipanti tra aziende, rappresentanti governativi statali e regionali, associazioni imprenditoriali, esperti in cooperazione UE-Cina, università, istituti di ricerca e sviluppo della Cina occidentale e settentrionale, esponenti della Commissione europea, membri dell’Unione europea in cerca di potenziali collaborazioni e partnership con le loro controparti.
Un’occasione importante per avvicinarsi ulteriormente al mercato cinese e far conoscere alla business community locale il settore fieristico italiano e le sue peculiarità, in un momento in cui l’apertura dei due corridoi infrastrutturali tra Estremo Oriente ed Europa è di sempre maggiore attualità.
L’iniziativa EU-China Business & Technology Cooperation Fair è organizzata da EUPIC-EU Project Innovation Center - organizzazione non-profit fondata a Chengdu nel 2006 nell'ambito di Asia Invest II, il progetto dell'Unione europea per promuovere la cooperazione commerciale tra UE e Asia - con cui, proprio nei giorni scorsi, AEFI ha sottoscritto un accordo di collaborazione con l’obiettivo di sostenere il processo di internazionalizzazione delle fiere italiane in mercati strategici.
Il mercato cinese rappresenta per l’Italia una grande opportunità e viceversa, e negli ultimi anni i rapporti commerciali fra il nostro Paese e la Cina sono cresciuti e si stanno rafforzando. L’accordo con EUPIC rientra nella politica di internazionalizzazione dell’Associazione con l’obiettivo di sostenere lo sviluppo delle nostre imprese - commenta Ettore Riello, Presidente di AEFI. - Con questa intesa AEFI intende facilitare l’incontro tra le realtà economiche dei due Paesi, offrendo alle aziende italiane, opportunità di crescita del proprio business, anche grazie a missioni dedicate”.

Con la presenza a Chengdu, prosegue così la politica di internazionalizzazione di AEFI verso il Paese del Dragone; i contatti e i dialoghi sono attivi da diversi anni, e recentemente si sono intensificati anche grazie alla partecipazione del presidente Ettore Riello, lo scorso mese di giugno, al Summit di Shanghai volto ad analizzare le implicazioni per l’industria fieristica della Belt&Road Initiative.
A Chengdu, sarà presente Pietro Piccinetti, Coordinatore della Commissione Internazionalizzazione di AEFI che interverrà alla Tavola Rotonda Sino-European Cooperation for Convention and Exhibition Industry, in programma nel pomeriggio del 19 settembre.
La Cina, con il suo immenso mercato, rappresenta per l’Italia un’opportunità incredibile e le fiere sono uno strumento fondamentale non solo per garantire la presenza sul territorio ma anche per incrementare l’incoming di operatori cinesi alle manifestazioni che si svolgono in Italia.
Un mondo quello delle fiere italiane che AEFI rappresenta con i suoi 35 associati che ogni anno organizzano circa 1.000 manifestazioni coinvolgendo 200.000 espositori e oltre 20 milioni di visitatori da tutto il mondo – ha ricordato Pietro Piccinetti. - Senza dimenticare le numerose iniziative promosse da AEFI per cogliere le tendenze emergenti e le peculiarità della domanda cinese, di accorciare la distanza tra produttori e consumatori in termini logistico-commerciali e di monitorare costantemente l'evoluzione normativa. In quest’ambito è prevista la nostra presenza come Associazione anche agli incontri della delegazione del Ministero dello Sviluppo Economico, che sarà in missione a Chengdu proprio in questi giorni.
A conferma del reciproco interesse nello sviluppare la collaborazione tra Italia e Cina, l’invito al presidente di AEFI, Ettore Riello, a presentare l’industria fieristica italiana al China Convention and Exhibition Industry International Trade Forum in concomitanza della China International Import Expo (CIIE), la manifestazione co-organizzata dal Ministero del Commercio della Repubblica Popolare Cinese e dallo Shanghai Municipal People's Government che si terrà all’inizio di novembre a Shanghai.

 

AEFI-Associazione Esposizioni e Fiere Italiane, associazione privata senza scopo di lucro nasce nel 1983 con l’obiettivo di generare sinergie tra i più importanti quartieri fieristici italiani. AEFI si pone come interlocutore privilegiato per gli operatori e le istituzioni, e svolge un ruolo di sostegno per gli associati attraverso lo sviluppo di attività e programmi nell’ambito della formazione, del marketing, della promozione e della ricerca, oltre all’erogazione di servizi per le fiere attraverso l’attività delle proprie Commissioni: Tecnica di Quartiere, Giuridico-Amministrativa, Internazionalizzazione e Fiere in Rete.
Sul fronte dell’internazionalizzazione, AEFI supporta gli associati grazie ad accordi con mercati strategici. Ad oggi sono state siglate partnership con Iran, Taiwan, Libano, India, Thailandia e Sud Africa, con AmCham-American Chamber of Commerce in Italy e con CENTREX-International Exhibition Statistics Union. Un protocollo d’intesa è stato inoltre siglato con SACE e SIMEST.
AEFI ha promosso la costituzione di ISFCert, l’Istituto di Certificazione dei Dati Statistici Fieristici, che attraverso rigorose metodologie consente agli organizzatori italiani di presentare e riconoscere dati standardizzati, in nome della trasparenza e garanzia.
AEFI rappresenta le fiere italiane in UFI-Unione delle Fiere Internazionali. Presieduta da Ettore Riello, AEFI conta 35 quartieri fieristici Associati, che organizzano oltre 1.000 manifestazioni all’anno su una superficie espositiva totale di 4,2 milioni di metri quadrati. Nei quartieri fieristici associati AEFI si svolge la quasi totalità delle manifestazioni fieristiche internazionali e nazionali che hanno luogo annualmente in Italia.

AEFI - Associazione Esposizioni e Fiere italiane

Via Emilia, 155 - 47921 Rimini - Tel: +39 0541-744229 Fax: +39 0541-744512 E-mail: info@aefi.it

P.IVA 03621660962 Copyright Aefi 2003-2019 - Tutti i diritti riservati