Aefi - Associazione esposizioni e fiere italiane

News

08.03.2018

Con un crescendo di pubblico in fiera Ortogiardino si avvia al gran finale

manifestazione

Con un crescendo di pubblico in fiera Ortogiardino si avvia al gran finale 

Pordenone, 08/03/2018 – Continua il percorso positivo della 39^ edizione di Ortogiardino, Salone della floricoltura, orticoltura, vivaismo aperto alla Fiera di Pordenone ancora venerdì dalle 14.30 alle 19.30, sabato e domenica dalle 9.30 alle 19.30. In crescendo il numero dei visitatori in fiera alla ricerca di fiori, piante, decori e arredi per rinnovare terrazzi e giardini in vista dell’arrivo della primavera.

INCONTRI IN FIERA. Ortogiardino è la più importante manifestazione italiana per gli appassionati di giardinaggio e orticoltura ma è anche un appuntamento di formazione per architetti paesaggisti e proprio a loro  è dedicato l’incontro in programma venerdì 9 marzo alle ore 14.30 nella sala Congressi Zuliani organizzato dall’Ordine degli Architetti di Pordenone e Marcolin Covering sul tema “L’ombra diventa architettura”. Al centro del dibattito tutti i vantaggi che la schermatura solare può dare al progettista: risparmio energetico nel raffrescamento di un ambiente in estate, maggior luce in inverno e creazione di spazi per una miglior vivibilità degli esterni.

IL FESTIVAL DEI GIARDINI. Sono sempre al centro dell’attenzione dei visitatori le 12 aree verdi del Festival dei Giardini che offrono al pubblico, spunti e provocazioni sul tema “Mise en scène – Inquadratura d’insieme” interpretato da architetti e vivaisti in maniera originale. Nel giardino MELODRAMMA IN VERDE di Vivai Porcellato, (pad. 5) è ben visibile la riproduzione di un’opera lirica. Attraverso il sapiente utilizzo di piante, fiori ed elementi di arredo il visitatore può scorgere chiaramente la divisione fra il palcoscenico, il “dietro le quinte” e la fossa d’orchestra. Un piccolo giardino con incastonate, quasi fossero venute dallo spazio, tre colonne a specchio: questo in sintesi il giardino RIFLESSI NEL VERDE di Il Giardino di Orlando De Pra al pad. 5. Ai visitatori l’invito a fermarsi, specchiarsi e riflettere sulla domanda: l’immagine che vediamo corrisponde alla realtà oppure è una finzione dettata da convenzioni sociali? Il rapporto uomo-natura che oscilla tra amore e noncuranza è al centro del progetto di DICOTOMIA di Marica Succi e Domenico Dipinto al padiglione 6. Percorrendo il giardino si percepisce un crescendo di drammaticità che raggiunge il suo culmine con il suicidio della natura vittima dei troppi soprusi dell’uomo. Nasce da qui il messaggio verso la sensibilizzazione e l’attenzione per il rispetto del mondo che ci circonda. L’installazione “PRIMADONNA” di Arch. Stefano Chiocchini – Chiocchini&Partners al padiglione 6 consiste in un giardino con un camminamento che porta alle ambientazioni con portali di accesso che simboleggiano le scene teatrali dove gli spettatori possono assistere alla rappresentazione dell’opera teatrale. 

INAUGURAZIONE DEL GIARDINO DEI SOGNI. Ortogiardino ha una lussureggiante appendice in città al centro di Piazza XX Settembre: si tratta del Giardino dei Sogni, iniziativa promossa dal Comune di Pordenone e finanziata dalla Fiera che sarà ufficialmente aperta e messa a disposizione della città venerdì 9 marzo alle 17.30 con il taglio del nastro del sindaco Alessandro Ciriani e del presidente di Pordenone Fiere Renato Pujatti. L’installazione resterà allestita fino al 13 maggio. Saranno presenti all’inaugurazione anche Claudia Pavoni, responsabile del progetto e direttrice artistica, la ditta realizzatrice Verde Verticale di Celebrin, gli sponsor Claber e Marcolin, i partner tecnici che hanno collaborato all’opera oltre ad Alberto Manzo, rappresentante del Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali. In occasione dell'inaugurazione dei Giardino dei Sogni si terrà anche la premiazione del concorso "Vetrina in fiore" promosso dall'Associazione Sviluppo e Territorio. Il concorso ha messo a confronto le vetrine a tema “Ortogiardino” del centro storico e assegnato i premi:  "migliore vetrina" e “vetrina più originale”, sulla base delle indicazioni di una giuria tecnica, “vetrina più social” a quella più votata su Istagram. Dopo l'inaugurazione ci sarà un momento musicale  con una sorta di anteprima di "PordenonAir 2018". 

IL GIARDINO DEI SOGNI. Tante le novità presenti nell’installazione in piazza XX Settembre. Tra queste i «giardini verticali» costituiti da pannelli di due metri per ricoperti di piante e fiori e il Condottiero dei Sogni, un cavallo a dondolo gigante opera dell’artista Enrico Benetta, simbolo tradizionale dei sogni dell’infanzia. I quattro angoli del giardino, che occupa circa 500 metri quadrati della piazza, sono caratterizzati da piante e installazioni ispirate ai quattro elementi (aria, acqua, fuoco, terra), mentre al centro c’è una grande aiuola ovale che riproduce una ottocentesca “cavallerizza”. Panchine, sedute e spazi coperti completano il giardino all’interno del quale rilassarsi, giocare, passeggiare, ma anche assistere a eventi. Il nuovo Giardino, infatti, diventerà palcoscenico naturale per piccoli eventi teatrali, musicali e dedicati ai bambini, un’altra novità voluta dall’amministrazione comunale per rendere piazza XX Settembre ancora più attrattiva e tutta da vivere. Il primo appuntamento è in programma già domenica 11 marzo dalle ore 16 alle 18.00 (tempo permettendo): si tratta di un laboratorio dedicato ai bambini e famiglie, curato da APS Teatro e Movimento, durante il quale sarà possibile realizzare bracialetti personalizzati con materiali di riciclo. All’interno del Giardino dei Sogni sarà attivo un info-point gestito da Gea per la distribuzione di materiale informativo sull'allestimento con i seguenti orari: venerdi’ 17.30 – 19.00, sabato 9.00 – 19.00 (orario continuato), domenica 9.00 – 19.00 (orario continuato). 

PROMOZIONE RECIPROCA FIERA E MUSEI - Il Giardino è nato su iniziativa del sindaco nell’ottica delle iniziative di valorizzazione e rivitalizzazione urbana ispirate alla natura e all’ambiente. «Un modo – ha spiegato Ciriani - per rendere viva e accogliente la piazza. Allo stesso tempo la collaborazione con Ortogiardino fa si che vi sia una reciproca promozione tra visitatori della città e della Fiera». L’allestimento green di piazza XX Settembre si pone infatti come una sorta di fuori salone di Ortogiardino, la fiera green aperta fino a domenica 11 marzo. In piazza XX Settembre ci sarà un infopoint dedicato a Ortogiardino con la distribuzione di coupon per l’ingresso ridotto alla fiera florovivaistica. E con il biglietto d’ingresso a Ortogiardino si possono visitare mostre e musei cittadini a 1 euro o gratuitamente: in dettaglio, la mostra di Danilo De Marco e i suoi 150 ritratti fotografici di volti noti e sconosciuti (Galleria Bertoia, corso Vittorio Emanuele II, 60, da martedì a venerdi ore 16-19, sabato e domenica anche 10-12); Il castello del XIII secolo e il parco circostante con la visita all’interno del museo archeologico del Friuli Occidentale (via Vittorio Veneto 19, venerdì e sabato ore 15-18, domenica anche 10-12); il museo civico d’arte di corso Vittorio Emanuele II, 51 (da mercoledì a domenica ore 15-19); la mostra fotografica «Ritrattiamo» con gli scatti dei giovani talenti della scuola di fotografia di Pordenone (museo di Storia Naturale, via della Motta 16, orari da mercoledì a domenica 15-19.

 

AEFI - Associazione Esposizioni e Fiere italiane

Via Emilia, 155 - 47921 Rimini - Tel: +39 0541-744229 Fax: +39 0541-744512 E-mail: info@aefi.it

P.IVA 03621660962 Copyright Aefi 2003-2018 - Tutti i diritti riservati