Aefi - Associazione esposizioni e fiere italiane

News

26.01.2018

Un anno di grande attività attende Pordenone Fiere con 31 manifestazioni in programma; 7 gli eventi internazionali, 4 rassegne organizzate in altre location italiane

quartiere

Dopo un 2017 che si è chiuso con un bilancio non positivo come era nelle aspettative dell’anno dispari che non può contare sul grande fatturato dell’evento B2B SAMUEXPO, Pordenone Fiere si prepara ad un 2018 molto intenso con un numero record di manifestazioni in programma. La crescita è uno degli obiettivi che Pordenone Fiere vuole raggiungere nel 2018 attraverso le leve dello sviluppo e dell’internazionalizzazione. Due asset che si traducono nel rilancio delle manifestazioni specializzate “B2B” per le aziende, rassegne per il pubblico di grande qualità con espositori di eccellenza e arricchite da programmi spettacolari, offerta variegata di mostre mercato legate alle passioni e agli hobby, apertura di mercati internazionali e soprattutto collaborazioni con strutture, istituzioni e associazioni a livello locale, nazionale e all'estero. Sono ben 31 gli appuntamenti tra eventi organizzati direttamente, in collaborazione con soggetti esterni oppure ospitati; di questi 7 hanno già ottenuto la qualifica di manifestazione internazionale: Samumetal, Samuplast, Aquafarm, Happy Business To You, Rive, Sicam e Coiltech, numeri che qualificano Pordenone Fiere come una delle piccole/medie strutture fieristiche più attive tra quelle che operano sul territorio italiano. 

Il sistema fieristico pordenonese ha portato in città nel corso del 2017 303.00 visitatori e 4.180 espositori dall’Italia e dall’estero per un indotto che varia dai 25 ai 50 milioni di euro. Tutti i più accreditati moltiplicatori calcolano che 1 € investito in una manifestazione rilascia sul territorio cittadino 10 € che si trasformano in acquisti di servizi di accoglienza per visitatori ed espositori e spese per la realizzazione della manifestazione (allestimento stand, attività di promozione e personale di servizio, ecc.).

“Una fiera di riferimento per il territorio del Nordest e che si fa interprete del suo rilancio economico attraverso l’apertura verso nuovi settori e nuove collaborazioni– questo è in sintesi il progetto di Renato Pujatti, presidente di Pordenone Fiere, che precisa – il 2018 sarà l’anno in cui la fiera si pone l’obiettivo di consolidare le proprie manifestazioni storiche e sviluppare gli eventi più recenti, due dei quali (Aquafarm e Rive) sono stati lanciati con grandi aspettative nel 2017. Sul fronte istituzionale saranno realizzati eventi che apriranno la Fiera alla città soprattutto in occasione delle manifestazioni più popolari come il giardino in Piazza XX Settembre durante Ortogiardino e altri che sono allo studio. D’altra parte siamo aperti ad ospitare e collaborare con aziende, istituzioni, soggetti economici che possono trovare in fiera una struttura efficiente e una capacità organizzativa all’avanguardia per realizzare i loro eventi, incontri, convegni. E’ questo il “no core business” di Pordenone Fiere che ha registrato nel 2017 più di 60 appuntamenti all’interno delle 3 sale incontri del Centro Servizi e nei padiglioni. In questi ultimi anni la fiera ha realizzato importanti investimenti sulle persone e le professionalità – conclude Pujatti- per sopravvivere e crescere nel mercato fieristico sono indispensabili la progettualità e la professionalità interna per sviluppare proprie manifestazioni. Le fiere non si inventano ma per progettarle, crearle e svilupparle ci vogliono anni ed è fondamentale la squadra; noi ne abbiamo creata una di primissima qualità composta dalle risorse interne a Pordenone Fiere e dai collaboratori esterni: le istituzioni del territorio, Comune e Camera di Commercio in testa con tutte le categorie produttive, i fornitori e i tanti nostri partner esperti dei nuovi settori in cui andremo ad operare”. 

Una fiera aperta a collaborare con istituzioni, associazioni, aziende e singoli cittadini quella che si presenta al pubblico in questo 2018. E proprio per mettere ancora di più in evidenza questa vicinanza al suo territorio, Pordenone Fiere presenta per la prima volta un REPORT DI SOSTENIBILITA’. Si tratta di un documento con cui l’azienda rendiconta le sue iniziative e performance di sostenibilità (ambientale, sociale ed economica) oltre che uno strumento di dialogo con gli stakeholder, fondamentale per un’azienda a partecipazione pubblica.  L’analisi relativa all’anno 2016 evidenzia la valenza del business di Pordenone Fiere diverso dal mero profitto: descrive i principi e i codici di condotta seguiti dall’azienda, la governance per la sostenibilità, la gestione ambientale e la creazione del valore. A partire da giugno 2018 sarà possibile consultare nel sito www.fierapordenone.it anche il report del 2017 e così a seguire per i prossimi anni. 

L’anno fieristico si è aperto il 13 gennaio con la nona edizione di Pordenone Antiquaria, mostra mercato nazionale di antiquariato affiancata dalla seconda edizione di Pordenone Arte, evento dedicato all’arte moderna e contemporanea. Entrambe le manifestazioni hanno avuto molti apprezzamenti da curiosi visitatori, appassionati collezionisti ed esperti del settore per la qualità dei pezzi in mostra e dell’allestimento generale. Buoni riscontri anche sul fronte delle vendite da parte degli espositori. Dal’ 1 al 3 febbraio è in programma il più importante evento nel calendario 2018 di Pordenone Fiere sotto il profilo economico, di prestigio e dell’impegno organizzativo. Si tratta di SAMUEXPO, il grande salone dell’industria che raccoglie le manifestazioni professionali di Pordenone Fiere: SamuMetal, 19° Salone delle macchine e utensili per la lavorazione dei metalli, SamuPlast, 13° Salone delle lavorazioni plastiche e SubTech, 13° Salone della subfornitura metalmeccanica; manifestazioni che sono diventate ormai punto di riferimento nel panorama delle fiere professionali internazionali. Per ospitare tutti gli espositori presenti non sono sufficienti tutti 9 i padiglioni in muratura del quartiere fieristico ma si è resa necessaria la realizzazione di due tecnostrutture, padiglione 10 nell’area del parcheggio nord, e padiglione 5bis. C’è appena il tempo di rimuovere i macchinari in mostra prima dell’arrivo di 3 manifestazioni che si terranno quasi in contemporanea utilizzando i 3 ingressi del quartiere fieristico. Nei padiglioni dell’area nord 7-8-9 si tiene dal 10 al 14 febbraio la 6^ edizione di Cucinare: il salone dell’enogastronomia e delle tecnologie per la cucina si è affermato ormai come manifestazione di riferimento nel Nordest sia per i professionisti del settore sia per i gourmet alla ricerca di materia prima di qualità o attrezzature da cucina. In arrivo tantissimi ospiti che saranno i protagonisti dell’evento Stars Cooking ideato e curato da Fabrizio Nonis, tra chef stellati, volti noti della TV e interpreti delle migliori cucine del Nordest. Quasi in contemporanea, il 15 e 16 febbraio si tiene invece nel padiglione 5 con ingresso centrale la seconda edizione di AQUAFARM, Mostra-convegno per l’acquacoltura sostenibile e l’industria della pesca che già si è affermata come manifestazione di rilevanza internazionale in un settore in forte sviluppo anche nel nostro territorio. L’ingresso sud invece è riservato dal 16 al 18 gennaio a Hobby Show, in versione primaverile con tanti espositori e tante attività per ogni tipo di hobby creativo femminile. La 39^ edizione di Ortogiardino è in programma dal 3 all’ 11 marzo: è questo l’evento che raccoglie in assoluto più visitatori tra quelli in programma nel quartiere fieristico di Pordenone, oltre 60.000, e che con il 7° Festival dei Giardini si sta affermando anche come manifestazione di riferimento per il settore della progettazione del verde. Rivolta a coloro che hanno in programma di costruire o ristrutturare casa con un occhio di riguardo alla sostenibilità ambientale e al risparmio energetico ritorna il 24-25-26 marzo Ecocasa Energy, manifestazione ad ingresso gratuito che si rivolge ad un doppio target di pubblico: consumatori finali e operatori del settore. Occupa tutto il quartiere fieristico il 21 e 22 il aprile la 53^ edizione di Radioamatore Hi-Fi Car che, con i suoi 30.000 visitatori, è da anni evento leader a livello italiano nel settore dell’elettronica, informatica e hi-fi car. Due eventi curati da organizzatori esterni e dedicati al collezionismo e al gioco si tengono nel mese di maggio: Nordest Colleziona, 9^ mostra mercato di collezionismo ed hobby il 5 e 6 maggio e Naoniscon, 22^ convention di giochi e fumetti il 20 maggio. Anche nel mese di giugno ci sono eventi in fiera e fuori sede. Fa base sempre alla Fiera di Pordenone anche Italian Baja 2018, 7^ prova della Coppa del Mondo FIA di Cross Country Rally in programma dal 21 al 24 giugno. La manifestazione che invece impegna in trasferta lo staff di Cucinare è la quarta edizione di Easy Fish, Festival del Pesce dell’Alto Adriatico che Pordenone Fiere organizza in collaborazione con Lignano Sabbiadoro Gestioni SpA alla Terrazza a Mare della città balneare dal 14 al 17 giugno. 

Il secondo semestre dell’anno si apre con una novità: Elettroexpo, mostra mercato del materiale elettrico in programma il 6, 7, 8 settembre. Tre giornate ricche di incontri per scoprire le ultime tendenze del mercato, apprendere l’uso delle innovazioni tecnologiche, approfondire la conoscenza dei servizi e dei prodotti che l’organizzatore di questo evento, la ditta Marchiol spa, può offrire ai suoi clienti. Di seguito il calendario 2018 presenta 3 manifestazioni professionali di riferimento e livello internazionale: Happy Business to You, 6^ Borsa del Contract Italiano che si tiene dal 12-14 settembre sempre all’interno di Palazzo Ragazzoni a Sacile , Coiltech 9^ Fiera Internazionale dei materiali e macchinari per motori elettrici (26-27 ottobre) diventata ormai la seconda manifestazione del settore a livello europeo e SICAM, 10° Salone internazionale dei componenti e accessori per l’industria del mobile che con i suoi circa diciassettemila operatori in visita, di cui 35% da esteri è evento di rilevanza mondiale (16-19 ottobre). Segue un intensissimo mese di novembre con 10 manifestazioni che occupano spesso in contemporanea il quartiere pordenonese. Si inizia nei padiglioni 8 e 9 (ingresso nord) con la 20^ edizione di Riso e Confetti Pordenone, nell’innovativa formula dell’unico weekend lungo di manifestazione dall’1 al 4 novembre, mentre in contemporanea il 3, 4 e 5 novembre si tiene la 2^ edizione di ESTETICA SHOW, una fiera dedicata a prodotti, sistemi, servizi, attrezzature e tecnologie per il mondo dell’estetica applicata, dell’hair styling, della dermatologia, con uno sguardo anche al wellness. Negli stessi giorni si terrà anche la Fiera della Birra Artigianale, in programma nei due weekend 2-4 e 9-11 novembre al padiglione 6, Punto di Incontro, Fiera dedicata al lavoro, alla formazione, all’orientamento (7-8 novembre padiglione 3 e 4) e la 6^ edizione di Hobby Show (9-10 e 11 novembre) con merci e prodotti per gli hobby femminili a tema invernale/natalizio affiancata dall’evento Gioca Bimbi. Dopo una settimana arriva Radioamatore 2 l’edizione autunnale della fiera dell’elettronica e informatica con al suo interno l’evento Fotomercato per gli appassionati di fotografia e Gamecom la 3^ Fiera dedicata al mondo del fumetto, cinema, animazione, games, cosplay, fantasy e fantascienza: tutti questi eventi sono in programma il 17 e 18 novembre e occuperanno tutto il quartiere. L’affollatissimo mese di novembre si chiude con la seconda edizione di RIVE, Salone internazionale dedicato alla viticoltura e all’enologia in programma dal 27 al 29 novembre. Dopo l’ottimo esordio del 2017 la manifestazione, nella nuova data di fine novembre, punta a consolidare il proprio ruolo di vetrina internazionale per i produttori e distributori di tecnologie, prodotti, tecniche sia per la viticoltura, che per il trattamento dell’uva e la vinificazione. La manifestazione si rivolge ad un target di visitatori italiani in primis ma consolida fin dalla seconda edizione il proprio appeal internazionale nei confronti di viticoltori, vinificatori, cantine private e sociali, enologi, consulenti ed esperti della viticoltura e vinificazione. Enotrend è lo spazio che Rive dedica all’approfondimento delle ultime novità tecniche e tecnologiche nella filiera del vino, con workshop e seminari dedicati alle nuove tendenze nella coltivazione della vite, nel trattamento dell’uva e nella produzione del vino. Lo staff di Pordenone Fiere chiude l’anno in trasferta a Cremona dal 14 al16 novembre per l’organizzazione di Country Christmas e Futurity, manifestazioni di rilevanza internazionale nell’ambito del ballo country e delle specialità di monta americana che dopo l’esordio del 2015 hanno trovato qui la loro sede ideale.

Parte dalle 31 manifestazioni del 2018 un’importante sfida che Pordenone Fiere potrà superare puntando su quelli che sono i suoi punti di forza: rilancio delle manifestazioni specializzate “B2B” per le aziende, eventi per il pubblico di grande qualità con espositori di eccellenza ed eventi collaterali selezionati, offerta variegata di mostre mercato legate alle passioni e agli hobby, apertura di mercati internazionali e soprattutto collaborazioni con strutture, istituzioni e associazioni a livello locale, nazionale e all'estero. 

AEFI - Associazione Esposizioni e Fiere italiane

Via Emilia, 155 - 47921 Rimini - Tel: +39 0541-744229 Fax: +39 0541-744512 E-mail: info@aefi.it

P.IVA 03621660962 Copyright Aefi 2003-2018 - Tutti i diritti riservati