Aefi - Associazione esposizioni e fiere italiane

News

EDIL 2013,

27.03.2013

EDIL 2013, "COSTRUIAMO LA RIPRESA" ETICA, BUSINESS, INNOVAZIONE E TECNOLOGIA PER L'EDILIZIA DEL FUTURO

manifestazione

Forte della tradizione edile consolidata nel tempo e tramandata di generazione in generazione, Bergamo può ben definirsi a pieno titolo la “capitale” e il punto di riferimento del mondo delle costruzioni, così come la sua Fiera dell’Edilizia che, frutto della collaborazione sinergica di tutta la filiera, quest’anno giunge alla 27° edizione.


Sebbene il mondo delle costruzioni stia sicuramente attraversando il momento più difficile che le 27 edizioni della sua manifestazione di riferimento abbiano mai registrato, EDIL 2013 rinnova la sfida e si conferma “l’appuntamento” irrinunciabile per tutte le aziende della filiera che intendono rilanciare la propria attività puntando su una nuova metodologia di lavoro.

210 gli espositori presenti, distribuiti con 570 stand, su circa 17.00 Mq. di superficie. La maggioranza delle imprese presenti (56%) è targata Bergamo, ma una su quattro arriva fuori regione.


Nonostante le oggettive difficoltà dell’economia nazionale, storicamente ancorata alla filiera edile che, ancora oggi, rappresenta il principale settore economico della provincia di Bergamo con il 23% delle imprese iscritte alla Camera di Commercio, EDIL 2013 lancia un segnale di fiducia al mercato, nella consapevolezza che oltre la crisi esistono opportunità di sviluppo per il mondo del mattone.


Del resto, a dispetto della crisi, il distretto bergamasco dell’edilizia resta uno dei punti di riferimento più importanti d’Europa grazie al substrato imprenditoriale e all’alta specializzazione delle imprese. Sono proprio questi elementi a fare di Bergamo l’emblema indiscusso di professionalità e competenze di alto livello che consentono un lavoro sempre più preciso, veloce e soprattutto sicuro per gli operatori edili in cantiere.

Lo sviluppo tuttavia è legato a nuove metodologie di lavoro, basate su profondi valori etici, nuovi processi produttivi e tecnologici e una maggiore integrazione tra i soggetti della filiera, in una logica di rete che deve coinvolgere e integrare anche le istituzioni locali e la finanza.

RIPARTIAMO DALLA POSITIVITÀ
 
Ripartiamo quindi dalla positività: quella delle proposte dei nostri espositori, della certezza che le grandi opere dell’Expo siano in fase di attuazione così come quelle del Corridoio 5, la linea ferroviaria Lisbona-Kiev. Non dimentichiamo, soprattutto, le previsioni di crescita demografica della nostra regione che, nei prossimi anni, prevedono un incremento demografico nell’ordine di 90.000 nuovi cittadini che, seppur di varie tipologie, corrisponderanno ad altrettante necessità abitative.

FONTI RINNOVABILI

Tutto questo si aggiunge alle reali prospettive di sviluppo del settore collegato alla ristrutturazione e al recupero dell’esistente, nonché alle opportunità offerte dal mercato delle fonti rinnovabili legate allo sfruttamento dell’energia solare, al rilancio dell’attività forestale e all’utilizzo dei corsi d’acqua. Ambiti che rappresentano una parte significativa del mercato ma che richiedono una maggiore collaborazione tra pubblico, privato e sistema bancario. I sistemi di riscaldamento a Biomasse accrescono la loro quota di mercato, ne è testimonianza l’incremento di offerta in fiera con numerosi dispositivi ad uso domestico o industriale.

UN LABORATORIO DI IDEE

EDIL 2013 nell’intenso lavoro organizzativo sta assumendo in continuo divenire le connotazioni di un “laboratorio” in cui organizzatori, espositori, associazioni, istituzioni del territorio si uniscono e fondono le rispettive competenze per rispondere in modo adeguato alle rinnovate esigenze di natura tecnica e finanziaria del nuovo mercato delle costruzioni. Un mercato che resta vivo ma necessita dell’attuazione di nuovi strumenti legislativi e finanziari più coerenti con la domanda attuale.

L’UNIONE FA LA FORZA

Che la fiera quest’anno stia assolvendo a pieno titolo a quanto premesso è confermato dalla  ricchezza dei contenuti presentati, a partire dal progetto Build Solutions promosso da Promoberg in collaborazione con Ance Bergamo - Associazione Nazionale Costruttori Edili,  Lia Bergamo - Liberi Imprenditori Associati, AAB - Associazione Artigiani Bergamo e Cna Bergamo - Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa. Build Solutions nasce con l’obiettivo di creare un collegamento concreto e reale tra il  “progettista” e l’“impresa”, attraverso la declinazione di alcuni tra i più importanti progetti realizzati nel nostro Paese grazie alla collaborazione tra Archistar Internazionali, produttori di materiali ad alto contenuto tecnologico, imprese di costruzione di alto livello ed impiantisti esperti. Build Solutions sarà inoltre un laboratorio creativo nel quale imprese e progettisti dialogheranno tra loro con incontri, seminari, workshop e laboratori che consentiranno a tutti di conoscere e condividere le innovazioni introdotte nella realizzazione dei progetti, in quell’ottica di “rete” che caratterizzerà le relazioni commerciali del futuro e sulla quale Edil 2013 sta concentrando i propri sforzi.


Oggi più che mai l’unione fa la forza. Occorre ripensare radicalmente il modello d’impresa, apportando nuove metodologie di lavoro basate sulla qualità e l’innovazione e ottimizzando le risorse economiche e ambientali a disposizione.
Del resto il mercato risulta saturo e con un surplus di offerta che si registra proprio nell’ambito dei “prodotti” meno innovativi.

OBIETTIVO GREEN ECONOMY, RISTRUTTURAZIONE E RECUPERO

EDIL 2013 è sempre più orientata alla “Green Economy” e al comparto della “Ristrutturazione e Recupero”. In particolare, l’attenzione è focalizzata su ristrutturazione, recupero e manutenzione dell’esistente patrimonio immobiliare, per confermare la stretta connessione con le nuove dinamiche del mercato. Rafforzati anche i temi inerenti all’efficienza energetica e alle soluzioni per contenere i consumi producendo energia da fonti rinnovabili.

È inoltre in continuo aumento la presenza di aziende che operano nel comparto dell’isolamento termico e acustico e delle soluzioni che favoriscono l’isolamento dell’involucro, attività alla base degli interventi di costruzione e ristrutturazione. Considerato l’interesse del mercato e l’ampia rappresentatività dei partecipanti è stata allestita un’area dedicata alle dimostrazioni pratiche di corretta posa del “cappotto” e di altri innovativi materiali per l’isolamento termico ed acustico, eventi che si susseguiranno per tutta la durata della manifestazione a opera di esperti posatori delle aziende presenti in EDIL 2013.  Significativa e qualificata la presenza dei produttori di serramenti e infissi ad alta efficienza energetica, favoriti anche dagli incentivi statali legati alla ristrutturazione, che offriranno una gamma completa di prodotti per ogni genere di impiego o scelta estetica, con il miglior rapporto qualità - prezzo.

Prosegue inoltre il trend positivo delle aziende che operano nell’ambito della sicurezza sul lavoro e in cantiere.

OLTRE IL MATTONE, L’ALTA TECNOLOGIA DEL TESSILE

Bergamo, oltre all’edilizia, è uno dei distretti tessili di rilievo internazionale. Significativa la partecipazione di alcune importanti realtà manifatturiere locali che hanno saputo diversificare nel campo dei tessuti geotessili, nell’isolamento termoacustico in lana naturale e, soprattutto, nella produzione di erba sintetica che oltre all’applicazione in ambito sportivo sta conquistando spazi anche nell’arredo pubblico urbano e in quello domestico, grazie alla crescente qualità dell’erba e alla sensibile diminuzione dei costi di manutenzione del manto.

IL “DISTRETTO DELLE ENERGIE ALTERNATIVE”

In tutta la regione, ma in modo particolare nella Bergamasca, si sta configurando un nuovo distretto in continuo divenire, rappresentato dagli operatori del settore dell’energia alternativa e delle fonti rinnovabili.

Sono numerose infatti le nuove realtà impegnate nella produzione e gestione di sistemi per l’efficienza energetica o per la loro installazione. Secondo il rapporto statistico di fine 2011 del GSE - Gestore Servizi Energetici, emerge che Bergamo e provincia sono al secondo posto in Lombardia per numero e potenza di impianti, preceduta solo da Brescia che vanta un totale di 11.549 impianti (pari al 3,5% degli immobili coperti) a fine 2011, con una potenza di 255 MW.

Un risultato ragguardevole se si pensa che la Lombardia, rispetto alle altre regioni, a fine 2011, si posizionava al primo posto per numero di impianti installati sugli edifici, con un totale di 48.692 impianti pari al 14,7 % degli edifici coperti. Sul podio nazionale viene seguita dal Veneto (44.997 impianti, 13,6% di edifici coperti) e dall’Emilia Romagna (31.010 impianti totali pari al 9,4% degli immobili coperti). In termini di potenza installata è invece la Puglia che detiene il primato con 2.186 MW, rispetto ai 1.322 MW  della Lombardia.  L'attuale numero di impianti fotovoltaici è di oltre 100 volte superiore a quello del 2006.

Da sottolineare anche il ruolo e l’impatto avuto dalla “Settimana per l’Energia”, l’importante momento di approfondimento sulle tematiche del risparmio energetico e delle fonti rinnovabili e delle sue implicazioni per lo sviluppo per le imprese promosso dall’Associazione Artigiani di Bergamo in collaborazione con Confindustria, l’Ordine degli Architetti di Bergamo, e l’Ordine degli Ingegneri di Bergamo, in sinergia con le associazioni economiche bergamasche, che posizionerà all’interno di EDIL 2013 sei totem multimediali che richiameranno l’attenzione del pubblico su altrettante tematiche legate all’ambiente.

L’INNOVAZIONE TECNOLOGICA

La crescita tecnica e culturale di tutto il comparto rappresenta la principale priorità della manifestazione in proiezione futura. In stretta connessione con le Associazione di Categoria e gli Ordini Professionali, l’Università degli Studi di Bergamo e la Scuola Edile, EDIL 2013 punterà a far convergere sulla fiera importanti approfondimenti sulle tematiche del settore con particolare riguardo alla tecnologia.

Ben rappresentata la presenza delle software house che presenteranno sistemi e applicativi per la progettazione, la gestione e la sicurezza nel cantiere e la stampa digitale, come un innovativo plotter per la stampa di carta da parati e le nuove stampanti tridimensionali.

Anche quest’anno verrà riproposto e potenziato il “Premio per l’Innovazione Tecnologica in Edilizia” aperto a tutti i prodotti presentati in fiera.

Infine, nel segno della continuità e del pieno e consolidato sostegno, ricordiamo la collaborazione con la Camera di Commercio di Bergamo che svolge un ruolo fondamentale nel sostegno alla manifestazione, nonché quello degli sponsor storici: Credito Bergamasco - Gruppo Banco Popolare e di UBI - Banca Popolare di Bergamo.

Ai due istituti di credito si aggiunge, da quest’anno lo sponsor Tecnico SELENE Gruppo A2A.


SABATO E DOMENICA SERVIZIO NAVETTA GRATUITO

Per agevolare i visitatori, il cui flusso si rivela particolarmente intenso nel fine settimana, Ente Fiera Promoberg ha istituito un comodo servizio di bus navetta TOTALMENTE GRATUITO, SIA IL SABATO CHE LA DOMENICA DALL’AEROCLUB G. TARAMELLI (Tariffa unica parcheggio € . 3). Il servizio funzionerà a ciclo continuo in concomitanza con gli orari di apertura della Fiera.

EVENTI COLLATERALI
I CONVEGNI

Senza precedenti il programma di convegni, seminari, work-shop e corsi di formazione. Inoltre, questa edizione vede anche l’introduzione dei “Laboratori” di approfondimento delle conoscenze in tema di nuove tecniche costruttive (Case in Legno, Costruzioni a Secco, eccetera) oltre che delle corrette procedure di posa dei materiali più innovativi e performanti del cantiere moderno.

AEFI - Associazione Esposizioni e Fiere italiane

Via Emilia, 155 - 47921 Rimini - Tel: +39 0541-744229 Fax: +39 0541-744512 E-mail: info@aefi.it

P.IVA 03621660962 Copyright Aefi 2003-2014 - Tutti i diritti riservati